Emozioni, istruzioni per l’uso.

Seavessi non è capace.

Può emozionarsi per un film, per un bel gol, per l’incipit di un libro, ma sono emozioni in qualche modo esterne. Le emozioni interne, quelle che le rimescolano il sangue, non le sa gestire quindi le ignora senza pietà.

In effetti, Seavessi non parla con se stessa da anni, e non sente particolarmente la propria mancanza.

Oltretutto di solito riesce a compensare benissimo la gioia di vivere metereopatica che la prende all’inizio della primavera con il fatto che in linea di massima l’estate e il caldo annunciati dalla primavera medesima le fanno schifo.

Quest’anno no.

Quest’anno Seavessi è in pieno rimescolìo, naviga a vista, sballottata da onde che non ricordava dall’adolescenza.

è possibile, ha un senso, ri-innamorarsi  così senza una ragione?

Seavessi se ne approfitta, che oggi è qui da sola a scrivere e probabilmente non c’è nessuno dall’altra parte a leggere, se ne approfitta per dire che c’è il sole, spuntano gli iris intorno al nanetto da giardino regalato da Ziabella e prontamente rinominato dall’Infanta Babbo Natale,



le bancarelle al mercato hanno tirato fuori i vestiti leggeri e colorati, c’è il vento e ha quasi il profumo del mare

e a Seavessi scoppia il cuore.

E’ bello? Sì, se non pensi a quanto fa paura.
Annunci

22 commenti

Archiviato in myself, stati d'animo

22 risposte a “Emozioni, istruzioni per l’uso.

  1. O_O .. la primavera fa davvero brutti scherzi …

  2. ma a parte gli squali, che quelli sì che fanno paura… PAURA DE CHE?????

  3. @ Corie mmmmm sì. sto sbarellando più del dovuto.

    @ Mic ma di un sacco di cose di una stupidità imbarazzante, my dear 🙂 di non essere lucida, di cadere da molto in alto e prendere una culata pazzesca, di non avere il controllo della mia testa.

  4. e invece ci siamo e leggiamo, tiè!
    io ho appena comprato cappellino e sandaletti da spiaggia per la ranocchia se ti può servire di consolazione nel delirio primaverile
    (si può reinnamorarsi, eccome!)

  5. @ON siete qui e mi fate bene 🙂 hai ragione, urge un po' di Infantasciopping!

  6. Anonymous

    sì in effetti quel babbo natale fa paura eh….
    gi

  7. gì,

    poter avere uno gnomo da giardino è uno dei motivi principali per cui ho tanto desiderato la casa nuova.

    bello lui ciccettodemammacuccicucù. Non ascoltare quell'acidona della gì.

  8. tesò!!! anche io mi sento così, non è magnifico?? e guarda che c'è 1 ragione per cui mi chiamano – e mi sento molto – grinch, quindi se la sento io… buona primavera a tutti!!!
    ho postato di primavera e aria di felicità pure io… senti, sto neurone smezzato inizierà a far danni???
    ti abbraccio.
    e innamorati, tu che sai di avere qualcuno per cui vale la pena farlo.

  9. Anonymous

    ah non per fare l'orto? per piantare gnomi innocenti in giro? e hai il coraggio di guardarti allo specchio la mattina? egoist. sbam.

    gi

  10. @Tina sì, il neurone smezzato – chè chiaramente è uno solo e lo usiamo a turno – fa del danno. Non sono io così felice e canterina e un funghetto trallallà due funghetti trallallà. Quando passi di qui?

    @gì me ne impippo dell'orto, c'ho mio nonno che coltiva filari e filari di coste e poi ci obbliga a mangiarle a oltranza. Io e il mio gnomo Babbonatale ci riteniamo offesi & oltraggiati.
    SBAM.

  11. Ci sono anch'io!!! E dove vuoi che vada….Ti dico solo questo: non è importante l'oggetto o il soggetto del nostro sentimento. L'importante è il sentimento stesso. Quindi, via libera all'innamoramento primaverile! Tutto resto, paura compresa, fa parte del pacchetto regalo delle emozioni, non ci possiamo fare niente. Un bacione

  12. Scusa una cosa, mia cara.
    Io sono contentissima per te e per la primavera e per le emozioni e bla bla bla.
    Ma vorrei focalizzarmi sulla confezione di Norman the Gnome.
    TALKS?? WAVES?!
    Cioè, fammi capire: tu hai uno gnomo da giardino parlante e semovente?

    °__________°

  13. @Liz cosa fai lì? perché non sei al mare o in montagna? massì, teniamoci questo pacchetto di scnovenienti emozioni 🙂

    @lucy no stella… ho millantato. O meglio, ho impedito a mia sorella di comprare lo gnomo parlante e salutante proprio perché ci tenevo a tenerlo in giardino… però se ciò può riabilitarmi ai tuoi occhi, ho un peluche di willy coyote alto un metro e venti, e una palla di vetro con la neve dentro e la veduta di istanbul, vale lo stesso?

  14. Cippalippa

    Cara Seavessi, sei la mia gemella separata alla nascita!
    Ho la fama di essere una dura (quasi cinica) per ciò che concerne sentimentalismi (ma anche sentimenti veri e propri) nella vita reale per poi farmi compatire da chiunque mi veda piangere a dirotto per un film o un libro … ma per le inezie veh? Tipo anche con i film disney.
    A poi detesto l'estate e mi piacciono le mezze stagioni … e questa primavera che si comincia a far sentire giova tanto anche a me.
    Ah che bello leggerti oggi, una ventata di aria profumata di fiori.

  15. ooooooh cippalippa, come è vero!!! Io ho pianto tutte le mie lacrime guardando Wall-e!!!!
    Ma tu hai un blog cara?

  16. Cippalippa

    Mmm no, niente blog … ho un raporto controverso con la tecnologia e a malapena sono capace di loggarmi per commentare su un blog. Non ho nemmeno un profilo facebook (che di questi tempi è quasi come dire che non sono registrata all'anagrafe) E pensa che ho sposato un informatico …
    E poi sono una pigra e incostante e non sarei in grado di gestire decentemente un'impegno come quello di un blog. Però mi piace leggerne alcuni e tu e quello che scrivi mi piacete davvero un sacco.

  17. ehm… cippalippa… io invece sono così tecnologica che ho tirato un sacco di accidenti a chrome perché non riuscivo ad aprire il link al tuo (inesistente)blog. Grazie di cuore per i complimenti, divento rossa.

  18. Seavessi non sa parlare con se stessa???…e tutti questi bei scritti cosa sono allora?…secondo me Seavessi sa guardarsi dentro molto più di quello che lei crede…poi la primavera è il tempo dell'amore e gioca sempre brutti scherzi!!!
    Un bacio

  19. @sempre beh… Seavessi parla con se stessa in terza persona, si dà del lei. Troppa confidenza porta via la riverenza, dice sempre NonnaG.

  20. che paura la vita… se uno cerca di capirla questa vita, si prende un paura, ma una paura blu! e allora, io mi sono risposta, vivila. e basta. senza capirla. siamo qui per questo, no?
    in bocca al lupo
    ps: passo da poco dal tuo blog, mi piace.

  21. @Missimartina ciao, benvenuta 🙂 bella filosofia, mi piace!

  22. ciao, ti ho appena scoperta, mi metto a leggere gli arretrati!buona primavera!:-)
    http://www.lamiadolcebambina.blogspot.com

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...