Son soddisfazioni.

Certo, non è una novità che la mammitudine sia uno sporco lavoro, altro che le  eteree e sorridenti giovini che ammiccano dalle riviste Fainunfigliotechepoilofaccioanchio con in braccio Infanti vestiti di lino bianco immacolato e antipiega.
La mammitudine è un bieco lavoro di mediazione, che include compromessi inganni menzogne e altre amenità, fra il piccolo testardo che hai partorito e il resto del mondo, ma più spesso con i grandi testardi che hai intorno, in primis quello che hai sposato probabilmente in preda a sostanze psicotrope.
Parliamo un momento dell’Infanta e di MaritoNP.
Seavessi sta covando il vago proposito di sbattere violentemente le loro amate teste una contro l’altra, per verificare empiricamente se con le scintille generate si riesca ad accendere il fuoco.
Seavessi casa, domenica mattina, interno giorno.

MaritoNP _ciao Infanta, vado al lavoro, ci vediamo stasera!

Infanta _ NOOOOOOOOOOOO BUAAAAAAAAAAAAAHHHHH stai qui con me!!!!

MaritoNP _Infanta non posso, no non tirarmi la cravatta!!! INFANTA!

Infanta _tu sei blùtto e pussòne e hai una clavatta blutta.

MaritoNP _Seavessi! SEAVESSI! INFANTA! Insomma basta questa bambina dalle due parole in su mi dice pussone alla fine son suo padre e cosa impara all’asilo dove l’HAI mandata  un minimo di rispetto se avessi risposto io così a mio padre blablablablabla e ri bla

Seavessi (contando mentalmente le pecorelle che saltano lo steccato) _Infanta non dire più pussòne a papà. Chiedi scusa.

Infanta _no lui è blùtto e pussòne e io non lo voglio io voglio la mia mamma bellissima e blavissima.

MaritoNP _ecco lo sapevo mi tagliate sempre fuori! Mi escludete!  E allora io vado a lavorare!

Infanta _BLUTTO! PRRRRRRRRRRRRRRRR!!!!!

Seavessi (considerando i pro e i contro dell’aprire un chiosco di mojito sulla spiaggia a Cuba) _Infanta basta dai, vai a giocare in cameretta. MaritoNP anche tu, vestiti e vai a gioc ehm al lavoro.
Dieci minuti dopo
Seavessi _MaritoNP guarda che domani sera vado dal dentista e torno tardi, per favore metti su qualcosa per cena. 

Infanta (dalla cameretta) _sìììììì papà plendiamò la pìssa della pisselìa! Con le patatine!

MaritoNP _sì amore mio bello cucciolotta di papà, e che pìssa vuoi?

Infanta _io plendo la pissa e le patatine e tu plendi la pissa glossa.

MaritoNP _e per la mamma?

Infanta _la mamma (la mamma chi? )? La mamma mangia le stelline in blòdo.


Annunci

17 commenti

Archiviato in Infanta, MaritoNP

17 risposte a “Son soddisfazioni.

  1. Anonymous

    Ogni mattina A. (quasi 3 anni) annuncia “io vado con mamma!”. Anche V. dice la stessa cosa (4 anni e 9 mesi). Ad accompagnare tutti e due arriverei in ufficio a notte fonda.
    La soluzione: il papà tira fuori dalla tasca una caramella, e il piccolo si fionda da lui con sguardo sognante, neanche avesse avuto un'apparizione “… cammamellaaaa!!”
    Ma io dico, valgo meno di una caramella???
    P.

  2. Cippalippa

    Ah ma guarda! NP deve aver fatto la stessa scuola di cucina dell'Informatico.
    Nel mio caso la richiesta “occupati della cena” una volta entrata nel padiglione auricolare dell'Informatico e inviata dai recettori al cervello, subisce nel tragitto una trasformazione tale da arrivare a destinazione nella forma “ordina due pizze”.
    Sistematico … a volte può succedere che un paio di sinapsi particolarmente vivaci traslino in “ordina giapponese” ma mai che capiti arrivi alla parte senziente qualcosa di vagamente incitante all'utilizzo di pentole, fuoco ed alimenti da assemblare.

  3. Ciao Anonima P 🙂
    sì, pare di sì. E non parliamo del confronto che un giro sulle giostrine che se no ci cade l'autostima.
    Ma sei una P. che conosco o sei una nuova P. a cui posso dire benvenuta :-)?

  4. Anonymous

    purtroppo per me, nel confronto vinco io su tutta la linea!! mamma, mamma, mamma e sempre mamma per tutto!
    mi ero presentata qui…
    http://seavessitempofarei.blogspot.com/2011/02/10000-c.html?showComment=1298379056353#c1824640482754733796
    P.

  5. @ cippa ma è vero… curioso come il tragitto fra un orecchio e l'altro degli uomini sia ricco di incognite e trabocchetti!!! Come quando tu dici _dagli la merenda e arriva il messaggio _lascialo strafogare di Uovokinder.

  6. Che dire, nemmeno un sepereroe riuscirebbe a sopportare quanto una mamma…..
    Posso proporti una società per quel chioschetto a cuba???

  7. @ P. ma allora bentornata 😀

  8. @zeroventi come no, io faccio i mojiti e te affitti le sdraio. Se troviamo una che prepara i panini siamo a posto.

  9. invece Paul se la compra con i cartoni animati, cosa che io detesto, ma evidentemente Bimba adora!

  10. accipicchia. beh io non posso che battere le mani a lui, che si compra la pupa con la pizza. che tra l'altro è buonissima, quindi è intelligente ed educativo perchè indirizza i suoi gusti nella direzione giusta 😀 pensa se le dicesse amore papinopapozzo stasera ti prepara i porri al vapore e l'Infanta rispondesse sìììì, yeah!! che roba strana sarebbe??? meglio così! evviva la pizza! ecco m'è venuta fame, sgrunt.

  11. Cippalippa

    Io però avevo avuto chiari segnali prima di sposarlo e perpetrare il suo patrimonio genetico.
    Tant'è che la prima (e ultima) volta che gli dissi “dammi una mano a preparare la cena” – il compito assegnato consisteva nel friggere le patatine surgelate – vidi, dopo averlo lasciato solo un minuto, la padella appoggiata sul tavolo, le patatine surgelate a riempirla fino all'orlo e lui impegnato a versarci l'olio sopra con l'intento di mettere il tutto POI sul fuoco.
    Spero il mio 50% di patrimonio genetico faccia di Creatura una persona in grado di provvedere alla propria sussistenza anche in caso di chiusura per ferie della pizzeria.

  12. Questi racconti di rapporto papy-figliafemmina mi fanno taaaaaaaaaanto riflettere ;-))))
    E comunque vedi, il potere di una pizza è insindacabile…

  13. @cippa eh. Il mio riesce a sbagliare anche i sughi pronti. lasciamo perdere… cucina meglio l'Infanta.

    liz ooooooooh mia cara… io Darcy me lo vedo benissimo papà di una femmina. E' rimasto un chiosco libero sulla spiaggia a Cuba, di fianco a me e zeroventi, interessa?

  14. Un chiosco per me è ancora disponibile??????????????…da noi funziona che se a sgridarli per qualcosa sono io allora loro adorano papà e invece a sgridarli è il papà allora adorano me…chiamali bambini ingenui??!!??

  15. @sempre col piffero che sono ingenui… ti girano attorno a un dito a partire dal secondo giorno di vita 🙂

  16. UAHAHAH! Seavessi, mi hai fatto troppo ridere! Ma allora non sono la sola ad avere avuto un incipit depressivo quando il giorno della festa del papà mi son vista riempire i feed di sdolcinatissimi post di ringraziamento al maritino di turno? 😀

  17. … li faccio io, i panini!!!!

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...