Qualcuno birbone.

Avete presente quel film americano, credo degli anni ’80, in cui c’è un ragazzino, che invece di chiudersi in garage e fondare una multinazionale come  usa presso i ragazzini americani, pasticcia non so come col computer, si collega a un server del pentagono che stava giusto lì in attesa di un ragazzino in vena di scherzi, comincia a giocarci (per inciso un neurone di Seavessi è impegnato dall’informazione che il computer si chiama Joshua) e com’è come non è scatena la Guerra Termonucleare Globale?


Seguono due ore di porcoqui e porcolà di generali e scienziati vari, chè naturalmente nessuno sa come fermare il computer con l’esaurimento che cerca di bombardare Mosca, e poi finisce a tarallucci e vino, a Seavessi sembra che il film si chiamasse proprio War Games.

Seavessi quando ci pensa sogghigna sarcastica.

Seavessi non ha bisogno di connettersi a un computer del pentagono per scatenare la Guerra Termonucleare Globale, le basta pronunciare le fatidiche parole

_Infanta, vieni un po’ che dobbiamo tagliare le unghiette dei piedini.

L’Infanta immediatamente, da trenne posata e vagamente ascetica, si trasforma in una specie di erinni inavvicinabile, si nasconde nella cabina armadio e urla tanto che esce NonnaG strillando la frase che tutte le mamme amano sentire, _ooh ma cosa stai facendo di nuovo a quella povera bambina?

Seavessi sfodera le sue doti di rugbista, placca al volo l’Infanta fuggente, la blocca sul pavimento del bagno e procede alla trista operazione, ricavandone un sacco di calci, di cattiva e di voglio il mio papino (papino che, per inciso, ben si guarda dal tagliare unghie ad alcunchi).

Ieri sera dopo il bagnetto si è svolta una piacevole replica di quanto sopra, e Seavessi ne è uscita sudata marcia e di umore tendente al serial killer. 

L’Infanta ovviamente dopo dieci minuti era allegra e giocava, apparentemente senza risentimento.

Apparentemente.

Seavessi casa, ora di cena, interno sera. L’Infanta ha fatto non so cosa, tipo una pernacchia a suo padre.

MaritoNP (ridendo) _Infanta… Infanta mi sa che in questa casa c’è qualcuno un po’ birbone…

Infanta _qualcuno glande?

MaritoNP _no no… qualcuno piccolo che fa le pernacchie!!!

Infanta (con aria di fiera denuncia, additando Seavessi) _No, qualcuno bibbone GLANDE!!! Qualcuno (sguardo torvo) che vuole TAJJARE LE UNGHIE DEI PIEDINI!!!
Annunci

15 commenti

Archiviato in Infanta, mammitudine

15 risposte a “Qualcuno birbone.

  1. Ma se a neppure 3 anni sono così, cosa dovremo aspettarci quando saranno in fase pre-adolescenziale?

  2. Bene “bibbona glande” se ti consola l'evento del taglio unghie piedini lo vivo anche io, ma il taglio in questione è quello dei capelli…e oltre ad uscirne sudata temo pure la visita inaspettata di un'assistente sociale allarmato dai vicini che sentono il nano strillante!!!

  3. @serena vedi che viene sempre buona l'idea del chiosco a Cuba…

    @zeroventi ma lasciamo perdere. Io i capelli glieli faccio crescere. L'ultima volta che ho tentato il taglio eravamo in un centro commerciale, ed è ARRIVATA LA VIGILANZA. Non lo dico per scherzare, è arrivata davvero a vedere che non stessimo vivisezionando la piccola iena.

  4. bentornata dear!!!! oh, che bello rileggere le sane sclerate dell'infanta!
    senti ma ho la soluzione. perchè le unghiedeipiedini non le fai tagliare giocosamente alla nonna, che così non si preoccupa + di quello che fai DI NUOVO alla creatura??? sono o no un genio???? ^_^

  5. @latina, mi credi se ti dico che mi sei mancata????

  6. Io ho risolto con lo smalto anche sui piedi….ma mia figlia è una vanitosa di prima categoria!!! Comunque i padri sono i peggio, quando era piccola e urlava come una pazza per farsi tagliare le unghie il Papy se ne è uscito “ma non possiamo tagliarne una al giorno piuttosto che infliggere questo supplizio”?! @__@

  7. ah ah ah!!!! mitica tua figlia!

    ps: passa nel mio blog che c'è un regalo per te

  8. E come dar torto alla piccola di casa???? Stessa scena ma moltiplicata per due a casa nostra…appena prendo in mano le forbicine scatta il finimondo…urla, calci, pugni e sbraiti…quando finalmente ho tagliato tutto quello che c'è da tagliare loro tornano sorridenti come prima io invece mi sento furiosa e pronta per espolodere!!!!
    Che bella vita quella di noi mamme vero???

  9. raccontale la storia di pierino porcospino! 😉

  10. @ gnappetta, sì, la famosa teoria che un'unghia al giorno ecc. 😉

    @cuoca ma grazie cara, sei un tesoro!!!

    @sempre eh sì, son soddisfazioni. Però una risparmia sulla palestra, via.

    @ COnti questa me la son persa… esplodere la storia di pierino porcospino, please.

  11. Pierino Porcospino
    Heinrich Hoffmann (1809-1894) – Tratta dall'Edizione Italiana di Struwwelpeter – Traduzione di Gaetano Negri

    Oh, che schifo quel bambino!
    È Pierino il Porcospino.
    Egli ha l'unghie smisurate
    Che non furon mai tagliate;
    I capelli sulla testa
    Gli han formata una foresta
    Densa, sporca, puzzolente.
    Dice a lui tutta la gente:
    Oh, che schifo quel bambino!
    È Pierino il Porcospino.

  12. stesse scene anche qui…e dato che quando c'è la nonna anche lei se ne esce con la solidarietà verso la povera anima torturata dalla madre, ho risolto offrendole di farlo lei! (ovviamente lei non si impone, mio figlio se la gira come vuole e alla fine le forbicine tornano a me…)

  13. con la piccola io uso la filastrocca delle dita… prendendone uno alla volta

    questo è caduto nel pozzo! (zac)
    questo l'ha tirato su! (zac)
    questo l'ha asiugato tutto! (zac)
    questo ha preparato la zuppa (zac)
    e questo se l'è mangiata tutta! (zac)
    a volte funziona! a volte si fa a rate… in giorni diversi!
    (però lei è più malleabile della streghetta di sua sorella!!! li si che erano urla e suocera che saliva a vedere se la stessi torturando…eh che palle!)

  14. Good stuff Morgan. As an owrner of some developed .net niche sites its truly diasihrteneng to see the lack of real traction year after year. I’m wondering if anyone can share a .net site they regularly use or visit or perhaps simply come to mind? For me, my ISP optimum.net

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...