Chiamami ancora amore

Seavessi non è a suo agio nella condizione di addivanata. Cioè, non che sia davvero possibile esserlo, non c’è niente che sia davvero piacevole quando è un obbligo; dopo un’operazione alle tonsille vengono a noia perfino i gelati.
Ma Seavessi un pochino per volta impara.
Impara che non è vero che se stai seduta sul divano la piglia di robbbba da stirare prende forma di Mostro Stropiccio e viene lì a cercare di strangolarti. No, lei piglia sta lì ferma e brava, e non morde, e se ci vedi qualcosa di diverso il problema è tuo e non di quel povero  mucchietto di cotone e lino.
Impara che non c’è affato un limite al numero di volte che una può leggere Harry Potter e trovarci cose nuove.
Impara che il resto del mondo – lavoro compreso – va avanti lo stesso senza grossi problemi, e non si sono registrati casi di suicidio collettivo all’interno della supermultinazionale, nessuno ha compiuto gesti inconsulti che so, bevendo il latte macchiato della macchinetta del caffè e lasciando biglietti con scritto è colpa di Seavessi.
Perfino la Seavessi famiglia se la cava benone, e l’unica odiosa idiota che continua imperterrita a dare a Seavessi della mollacciona sfaticata è Seavessi medesima.
La quale, per autopunirsi dell’immobilità forzata, è riuscita con una temperatura esterna di 32 gradi all’ombra a farsi venire una specie di bronchite rantolante, che da stasera verrà combattuta a colpi di tea tree oil (grazie Gì).
Quante cose che impara Seavessi guardando il mondo dal divano. Impara anche che la sua famiglia è adorabile, se gli si da il tempo di esserlo e non si corre di continuo.
Seavessi ha un nome (sorpresona eh!) che non viene mai usato praticamente da nessuno, e a cui Seavessi tendenzialmente non risponde. Anzi no, lo usa NonnaG quando le dice moooolto male, e vieppiù Seavessi finge di non sentire.
Ma a casa maritoNP la chiama esclusivamente amore.
E l’Infanta in questi giorni, beh, anche lei. Si aggira per casa e strilla come un aquilotto chiama dolcemente _amore mi dai da bele pel favole? oppure _amole mi fai il bagnetto?
Seavessi, colpa degli ormoni,  si squaglia. Non diciamolo troppo in giro, però.
nota di servizio: venerdì si fa a fare il tagliando a #2.
Annunci

11 commenti

Archiviato in famiglia, myself, pensieri

11 risposte a “Chiamami ancora amore

  1. Bravissima Seavessi, fai passi da gigante. L'addivanamento è una condizione che bisogna interiorizzare e accettare, ma poi ti garantisco che dona grandi benefici. Quando ho iniziato la maternità anticipata, anch'io mi sentivo una pessima donna-moglie-lavoratrice, sentivo la casa andare in pezzi e la collega di torino sull'orlo dell'esaurimento. Poi invece, scopri che il mondo se la cava lo stesso! Un bacio

  2. Mi sa che mi son o persa qualcosa…sarà meglio che vada a leggermi gli arretrati che non ho letto mentre me ne stavo beatamente in panciolle al mare…Bacio bacio e…devo dire che il Seavessi pensiero mi è mancato veramente tanto in queste tre settimane!!!

  3. Oh si che se la cavano, non dico meglio di quando ci siamo noi, in maniera diversa certamente.
    Stando ferme impariamo un sacco di cose. Sono contenta che sia circondata dalle premurose cure di tutta la tua tribù:-)

  4. vedi che l'infanta capisce come coccolare la sua mamma, e anche se non sa ancora del piccolo #2, lei sta già coccolando anche lui.
    tu devi solo pensare a quante volte leggere harr potter e innamorartene sempre 1 po' di +.
    e portare pazienza se una certa idiota di cui non faremo nomi ti chiama mentre rantoli per proporti quesiti di una stupidità imbarazzante!!! ^___^
    ti lovvo.

  5. bravissima seavessi che fa pace con l'addivanamento! è bello ogni tanto riuscire a vedere le cose da un'altra prospettiva, senza le solite corse, e l'Infanta che ti chiama amore è di una dolcezza unica! un bacino!

  6. Uh, povera te, addivanata! Ma fai bene a ignorarla, quella pila di panni cenciosi. Amole? Uh, che tenerezza! basterebbe molto meno per far piangere copiose lacrime ai tuoi ormoni impazziti! IN bocca al lupo per tutto, mia cara. Che belle notizie che stanno fioccando nel web negli ultimi tempi! 🙂

  7. scrivi una valanga di post e noi ti leggiamo e ci sentiamo tutti meglio 🙂
    in bocca al lupo x il tagliando!!!
    giuppy

  8. Anonymous

    son felice di averti fatto sorridere un po'…. e di averti dato qualche dritta… e una spruzzatina di cipria hollywood virtuale….
    e… la casa ti ama. amala anche tu… e se la pila di robe da stirare ti spaventa, usa il metodo “trasformiamo i fazzoletti in animaletti” come i camerieri delle navi da crociere insegnano.
    😉

    ti abbraccio forte

    gi

  9. tesoro, mi sei mancata e tanto pure!!!!contenta di trovarto con nuove consapevolezze!!!!mi raccomando prenditi pure tutto il riposo che ti serve, tanto l'hai visto che anche se tu stai addivanata non muore nessuno!!!!
    mille baci a te (così ti squagli di nuovo!), all'INfanta-amore e a MaritoNP….e a n°2 che dire….fai il bravo e non far preoccupare mamma….e attccati stretto stretto eh!!!!!!

  10. Anonymous

    da divanizzata a divanizzata: la pigna dei panni da stirare è l'ultimo dei miei pensieri 😉

    in bocca al lupo per il tagliando!

    Duchessa

  11. Forza infondo bisogna entrarci nella formamentis di mamma,son sicura che poi ce la farai!

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...