e io vado da sola!

Bisogna saper lasciare andare, aprire le braccia e sciogliere quella stretta che ci porterebbe a stringere a noi anche Infanti over quaranta.

(sì lo so che se l’Infante over quaranta è Luca Zingaretti o Lenny Kravitz il discorso cambia, ma facciamo finta per un momento che questo sia DAVVERO un blog mammesco)

dicevamo.

Arriva il momento che ti accorgi che chi ti prendeva a calci dal di dentro è una persona, per quanto bassa, con tutta una sua rete di relazioni, esigenze d’immagine, pensieri che non ti sono limpidi e cristallini com’erano fino a solo pochi mesi prima.

Quella persona bassa ha amici, scazzi&mazzi, litiga, fa pace, e non viene certo a chiedere il permesso a te, e sempre, sempre più di rado vuole piangere sulla spalla che gli offri, e sempre più spesso se la sfanga egregiamente senza il tuo (ohmyGod, non più necessario? NON PIU’ NECESSARIO????  E io che ci sto a fare al mondo????) intervento.

E’ bello ma fa un pochino male.

Ieri Seavessi ha accompagnato l’Infanta a una festa di compleanno, ed è stata interpellata dall’Infanta medesima giusto quando la piccola party-girl voleva lavarsi le mani, e solo perché il lavandino era troppo alto e occorreva il surrogato umano di uno sgabello.

Seavessi se l’è fatta andare bene di buon grado, sta crescendo, meglio che sia autonoma ecc ecc.
Ma le sono abbastanza girate per un paio di rispostacce; e va beh, pazienza, non ha detto niente di che, era infervorata nel gioco, amen.

Seavessi s’è infine decisamente scocciata quando Miss Indipendenza 2011 le ha ululato _mamma io vado lì (NDR, per si intende un cortile laterale con accesso alla strada) con Lamàlta!

Seavessi _no Infanta, non andate lì, ci sono le macchine, state in questo cortile qui che ci sono anche i giochi…

Infanta (con aria sprezzante da adolescente) _NO!!! io vado lì con Lamàlta e ci vado lo stesso! Io vedo eh!!!

Seavessi si gira e rotola all’inseguimento delle due piccole disgraziate, occhieggiando in giro dove sia finita la mamma di Lamàlta. Purtroppo Seavessi ultimamente corre i 100 metri piani in 46 minuti netti, e fatica a raggiungere la sua propria prole.

Seavessi (mentalmente) _aspetta che ti prendo e vedi che poi la Tata Lucia ti sembra Madre Teresa.
Infanta (arrabbiata) _no mamma! NON venire anche tu! NON VOGLIO!!!!

Si gira corre via e….

e qui interviene Santa Matilde di Germania patrona delle mamme degeneri….

Si gira corre via e….

prende in piena fronte il palo che regge il mega-ombrellone.

Ora a voi svolgere il tema: del perché e del percome non è stato opportuno né educativo che Seavessi abbia riso mezz’ora.






Annunci

13 commenti

Archiviato in Uncategorized

13 risposte a “e io vado da sola!

  1. AHAHAHAHAHAHAHAHAH, perdonami se rido a discapito dell'Infanta… ma è proprio vero che c'è un santo protettore per gli Infanti, anche se questo giro ha preso le fattezze di un “palo”

  2. grandiosa!!!!!! beh che volevi fare, scusa?? che alternative avevi???

    consolarla: naaaah, così demodè!

    dargliene un paio per le rispostacce: c'ha pensato il palo!!

    scompisciarti: unica soluzione possibile!!!!

    :'D

  3. Anonymous

    sì ma dopo ti son spuntati i baffetti?

    lenny è lenny e non c'è storia…

    gi

    ps cristo è grande

  4. allora, svolgimento: …hihihi…
    no, sul serio, svolgimento: …ahahah…
    oh, insomma, svolgim….UAHAHAHAHA!

    ps. ti è arrivata la mia mail?

  5. Ottima e condivisibile la premessa, da sbellicarsi sull'epilogo…..

  6. Spetta che mi rialzo da sotto la scrivania e mi asciugo le lacrime…
    Dicevamo: d'accordo che questo “distacco” fa un pochino male (comunque io ho due maschi, e mi sa mi sa che non schioderanno facilmente), ma se ho capito bene tu fra qualche mese dovrai ricominciare tutto da capo con Revoluciòn… dammi retta, che almeno una cominci ad allentare la presa va solo a tuo vantaggio…

  7. Anonymous

    ho le lacrime agli occhi giuro…e mi scappa terribilmente la pipì…Ahahahahaha infanta….ahahahah non ce la posso fare…scena simile della Dada che si è intestardita per andare in una stanza…si gira di corsa e bum…porta aperta per metà diretta in fronte…meno male che qualcuno da lassù ci da una mano…
    Moon

  8. non ce la faccio…ahahahahah!!! dove non arrivano i NO delle mamme ci sono i pali dell'ombrellone!

  9. Non riesco a scrivere dalle risate.
    Dio vede e provvede!

  10. Pure io ho i lacrimoni dalle risate trattenute!!!!!!!!!
    A questo giro:
    Seavessi 1 Infanta 0!!!!!!!!!!!

  11. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!

    Certo che Santa Matilde di Germania patrona delle mamme degeneri dev'essere una tipa tosta… :-DDDD

  12. @gocce maddeche, ho riso così tanto io … 😉

    @tina giusto, è stata un'imprescindibile conseguenza. Non sono affattoun amadre degenere, proprio penniente.

    @gì fatti lunedì, i baffetti!!!

    @ prova XD

    @Kali sì guarda, devo dire che non è proprio una di quelle bimbe attaccatissime… speriamo che vada bene!

    @Moon chiamasi provvidenza 😀

    @pink ecco vedi? meglio comunque un NO che un palo in fronte!

    @Speranza e anche Santa Pupa 😀

    @giliola mi piace messa così 😀 ma è più Palo 1 – Infanta 0!!!

    @Lucy e soprattutto sarà contenta di questa sua nuova… come si dice quando ti rifilano una categoria da patroneggiare?

  13. al “saggio” di musicainfasce l'anno scorso MustelaPandala se l'è un po' presa a male perchè ho riso fortissimo quando è cascata di schiena scivolando sul parquet stile Paperino (mentre gli altri genitori si preoccupavano).
    Ora, per dire, lei almeno aveva un qualche titolo, per risentirsi. Infanta no. Pedalare, giovane autonoma.

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...