Insoluzioni

Seavessi continua a dormire poco e male, per cui continua la serie dei post improntati a improbabili letture; nella fattispecie, Seavessi ha appena finito un libro di divulgazione matematica.

A Seavessi piace la divulgazione matematica, per quanto non ci capisca troppo – del resto, non ha mai imparato a fare le divisioni con due cifre: quella settimana era assente, al compito in classe ha copiato dalla compagnetta e bon finità lì, è rimasta ignorante come i sassi.

In particolare della matematica l’affascina la vita propria: un sistema inventato dall’uomo che però ha delle implicazioni di cui nessuno capisce un accidente. Un po’ come quando – chiunque abbia provato a mettere giù un racconto lo sa – inventi dei personaggi, vorresti fargli fare delle cose e questi no, man mano che scrivi fanno e pensano tutt’altro, e puoi solo stare lì a cercare di capire dove vanno a parare, chè sai che se li forzi vien fuori una schifezza.

In particolare, ieri sera Seavessi leggeva di questo convegno di matematici in cui un tizio molto ottimista ha proposto 23 problemi, risolvere i quali avrebbe aiutato a dimostrare che la matematica stessa era un sistema coerente e consistente.

Quasi   immediatamente è arrivato un altro tizio che ha dimostrato matematicamente che non è possibile che la matematica sia coerente e consistente.

Va beh, peggio per loro, a Seavessi basterebbe imparare le divisioni con due cifre. Però l’idea dei problemi insoluti è bella, e si sposa magnificamente con l’elencomania che impera da queste parti, quindi a voi una bella lista di problemi insoluti.

1- perchè, mamma di compagnetta di asilo, nel bel mezzo che siamo nei preliminari a cui seguirà invito a portare le pargole a giocare a casa di una delle due, te ne esci squittendo _OOOOHHH io son maniaca della pulizia!!! lavo i pavimenti tre volte al giorno e dopo aver pulito i bagni controllo col luminol! Cara mammaecc, io non ho le pantegane in soggiorno, ma così non ce la faccio, passerei la giornata a pulire con l’ansia da prestazione. Inviterò un’altra compagnetta. Nel frattempo vedi un po’ che il secondogenito sta masticando una ciabatta della sorella.

2- posto che la farmacologia se proprio non è una scienza esatta un minimo di criterio dovrebbe  averlo, com’è che date delle goccine per la congiuntivite la farmacista dice _signora mi raccomando una goccia una volta al giorno per massimo due giorni! Ma è sicura di volrele dare??? e la pediatra ribatte _Seavessi ancora qui stiamo? Due volte al giorno per otto giorni e poche storie, e smetta di dare retta alla farmacista. Seavessi non osa leggere il bugiardino.

3- questo problema doveva riguardare la misteriosa presenza di briciole sul pavimento dello spogliatoio della piscina. Ma è stato recentemente appurato che le briciole sono date dal fatto che alcune mamme dopo il corso infilzano in bocca al pargolo il panozzo al salame, mentre questi (il pargolo no il panozzo) è ancora (letteralmente, non scherzo) sotto la doccia. quindi il problema si trasforma in: qual è lo scopo di infilzare un panozzo in bocca al pargolo mentre è sotto la doccia? perché il pargolo non può aspettare un quarto d’ora di essere a casa o almeno 5 minuti di essersi rivestito?

4- perché, sempre in piscina, ci sono esemplari di mamme di figlie tredicenni ma che mettono 18 anni, le quali ritengono opportuno aspettare le figlie nello spogliatoio per asciugare loro i capelli e aiutarle a rivestirsi? Le tredicenni paiono più che in grado di infilare 20 centesimi nel phon nel mentre che tuittano fra loro probabilmente scambiandosi i morosi. Una volta Seavessi ne ha vista una (mamma) allacciare le scarpe alla figlia più alta di lei.

5- ovvia conseguenza, la prossima domanda è: ma che razza di piscina frequentano Seavessi e l’Infanta?

6- perché tutte le volte che arriva in casa la mozzarella di bufala e a Seavessi vengono le bavette alla bocca, poi passa la piccola, tenera, dolce Infanta e se la scofana tutta senza ritegno? Perché l’Infanta non si mangia il passato di carote appositamente preparato per lei da mammasua con tanto ammmmore?

7- Indovinate alla fine chi s’è dovuto mangiare il passato di carote?
Annunci

7 commenti

Archiviato in Uncategorized

7 risposte a “Insoluzioni

  1. direi che il BUGIARDINO o non serve una beata o effettivamente è bugiardo!!! Perchè anche io spesse volte sono stata diffidata dal leggerlo!

  2. mumble mumble……… ma io nemmeno tre volte a settimana lavo il pavimento del soggiorno, e l'unica cosa che potrebbe assomigliare ad una pantegana circolante per il suddetto soggiorno è il cane, il cui colore e dimensioni, appunto potrebbero farlo scambiare per il simpatico animaletto!!!!!!!!
    che razza di piscinte frequenta Seavessi con l'Infanta al seguito?????? mi sembra popolata da soggetti al di là del limite dell'alienazione…….
    Sul ruolo del bugiardino, ebbene sì, sarà pure bugiardino, ma quando leggo le controindicazioni e gli effetti collaterali, chissà perchè, ma sono sicura che poi arriveranno tutti, anche quelli più rari ed improbabili. Diciamo che io mi fidavo di quello che diceva il pediatra e mi è sempre andata bene……
    Per la domanda n. 7….. ce l'ho, ce l'ho…….. Seavessi si è magiata il passato di carote che fa tanto buono il latte e così consolati che almeno hai fatto una cosa buona per Revolution che alla prossima poppata si leccherà i baffi…… oddio…. una neonata di due mesi può arrivare a leccarsi i baffi?!?!!?!??!!?

  3. Mia cognata taglia la fettina e toglie i ciccioli del ragù a sua figlia che ha 11 anni. Lo trovo aberrante.

  4. Io avevo un compagno di classe (bravissima persona che stimo tantissimo, una delle persone più intelligenti che conosca; NON un rimbecillito, per capirci)… ecco: avevo questo compagno di classe, la cui mamma GLI ALLACCIAVA LE SCARPE. Tutte le mattine. Prima di mandarlo a scuola. Ed era un ragazzo di seconda liceo. Classico. Diciott'anni.
    La mamma la prendeva sul personale se il figlio le diceva che ce la faceva da solo, grazie; e GLI COMPRAVA LE SCARPE DA GINNASTICA CON IL VELCRO per quando, per qualche ragione, lei non poteva essere a casa la mattina.
    Ti giuro.
    Era già maggiorenne.

  5. Anonymous

    Seavessi sei avantissima.
    Io sto ancora cercando di capire perchè metto a lavare le calze ed escno spaiate.
    O perchè ho comprato diciotto paia di calze in microfibra e ora nel cassetto ce ne sono quattro.
    Dimmelo seavessi….

    Mi scansano pure le calze? Preferiscno salure sul barcone e tentare la traversata per tornare in libia? Secondo te gli danno l'asilo politico?

    Uff

    Gi

    Inseguitori di calze su rieduchescional ciannel

  6. PdC

    Ho il colpo della strega e mi devo prendere mezza giornata di ferie ogni volta che devo infilare e sfilare gli stivali.
    Puoi chiedere alla signora del punto 4 in che orari è libera così me li infila lei???

  7. Il Luminol per controllare l'igienizzazione del bagno mi ha fatto ribaltare!!!uahahahahah!!! pure qua, niente pantegane, ma cavolo, certi coniglietti di polvere che si rincorrono allegri un nanosecondo dopo che ho finito di pulire… mistero!!! L'ho già segnalato a Kazzenger…

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...