Cataloghi

E’ alfin giunta la primavera.
GLi uccellini cinguettano, le zanzare vampirano, il meteo mette pioggia, gli albergatori liguri s’incazzano, i fiori sbocciano, gli allergici starnutiscono.
Ah la primavera che bellessa.
Per fortuna che prima o poi torna l’autunno.
Comunque.
E’ alfin giunto il periodo dell’anno in cui Seavessi si autoconvince di essere in grado di fare rientrare in un inesistente budget una vacanza al sud.
Sfoglia cataloghi di viaggi, non  capisce un emerito ciufolo dei voli, confonde dammusi e all inclusive.
E sogna sogna sogna di mari lontani.
Aiutate Seavessi.
Giochiamo alla vacanza al Sud.
Regole:
vicino al mare
lontano dal casino
posto in cui possibilmente regni incontrastata la noia più totale
budget ovviamente immaginario.
orsù, sparate: vostro cugino che affitta il divano, la pensione mariuccia specialità totani fritti, l’appartamento sfitto della prozia.
Fatemi sognare un po’.
PS mini sondaggio. Avrei in mente di fare una piccola piccolissima iniziativa politica sul blog. In generale l’idea vi schiferebbe, repellerebbe, angustierebbe?
Annunci

14 commenti

Archiviato in Uncategorized

14 risposte a “Cataloghi

  1. io suggerirebbe pantelleria dove la tina ha casa. il solo problema è che l'isola non ha spiagge manco a pagarle, per cui i nani non possono fare il bagno a meno di non entrare a bomba dagli scogli. diciamo che è un isola anti-nani, ecco.
    tu volevi farla nane-munita, neh?
    'ccipicchia.

  2. ma, sai. Tanto è una vacanza immaginaria…. posso pure lasciarle a casa 🙂

  3. io vado a positano il bed and breakfast costa 80 euro al giorno, non mi pare male, nel mio sito trovi info nel post del mese scorso che han nel titolo la parola stelle (che preciosione, neh?) e per il politicopost x me ok. baci

  4. Doug Spaulding

    Doug brama una vita in montagna, possibilmente con casa-vista-ghiacciaio-perenne, quindi purtroppo non può aiutare per la vacanza; però apprezza l'idea di un'iniziativa politica.

  5. Provo a darti un suggerimento non campato in aria. Forse ce la faccio. Karpathos, isoletta vicino a Rodi, che costa molto meno ed è molto meno frequentata (tieni conto però che io ci sono stata nell'ormai lontano 2007). Spiagge a prova di bebè, caldo sopportabilissimo per via del vento, cibo ottimo, volo non troppo lungo.
    Mi porti? Mi faccio piccola picoola.

  6. Ti consiglio la Basilicata! Un paio di anni fa (forse 3?) sono andata al mare a Policoro e ho speso pochissimo sia di alloggio (stavamo nel B&B apricot http://www.apricotlucania.com/Apricot/Home.html che aveva prezzi particolarmente vantaggiosi, anche perchè aveva appena aperto)
    sia di vitto (la vita è molto economica!)
    Per quanto riguarda la mancanza di confusione e la noia sei a posto: non c'è NIENTE in zona 😉

  7. Ho guardato i commenti perché anch'io sono alle prese con il tuo identico problema: soldi pochissimi… eppure si sogna!
    Marix
    Ps Per quel che concerne l'iniziativa politica… No, a me non schiferebbe affatto!

  8. io sogno uguale…ma il mare ce l'ho a due passi 😉 mio marito direbbe “si fa per dire” (cioè ci vogliono dai 15 ai 20 minuti per arrivarci e la spiaggia non è un granchè 😦 ) e vabbè dico io vogliamo proprio tuttooo 😉
    ti propongo divano in soggiorno un vero affarone, e la notte qui puoi anche dormire in veranda tanto c'è caldo 😉
    ah dimenticavo, sto in Sardegna 😉

  9. qui comunque ci sono tanti bei posticini, in cui d'estate non fai nulla nulla e non c'è proprio nulla a parte l'ambiente molto rilassante 🙂 il problema è che ci devi arrivare e quello costa un pò

  10. …e che te lo dico a fare 😉

  11. PdC

    Mi sa che allora ci troviamo li, anch'io faccio le ferie immaginarie!
    Cosa non darei per andare un po' giù, adesso avrei voglia di Sicilia.
    Iniziativa politica ok, di che si tratta?

  12. Barbara

    Riva degli angeli vicino a Torre Lapillo, provincia di Lecce, vicino a Porto Cesareo quindi lato Mar Ionio: un paradiso in terra, ci ho passato tutte le estati di quando ero piccola ed e' tra i posti più belli che abbia mai visto. Puoi affittare un appartamento a praticamente 50 metri dal mare, nei dintorni ci sono altre case, un alimentari per la spesa di tutti i giorni e il supermercato in paese per quelle più grosse. Le mie giornate erano deliziosamente lunghe con un ritmo lento e rilassante, fatte di colazioni in giardino, giornate intere al mare con l'ultimo bagno alle 8 di sera quando ormai non c'e più nessuno e grigliate di pesce fino a tardi. Se ti ispira fammi sapere e ti do' maggiori dettagli.

  13. Proposta indecente: scambio di casa con un perfetto sconosciuto? Pare che dopo il couch surfing, lo house swap sia la nuova frontiera…

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...