Feste e Guastafeste

So here we go again!
A Seavessi in questi giorni sono successe un sacco di cose, tutte tendenzialmente belle.
La Signora Luana dell’albergo ha confermato a) di aver ricevuto la caparra e b) che lo chef indigeno sarà lieto di produrre brode per Revoluciòn, anzi non vede l’ora e c’ha già il pentolone pronto.
Il battesimo è andato bene, con un simpatico momento Spiritoso Santo in cui il parroco, all’ingresso della chiesa, si è dimenticato i nomi dichiarati da Seavessi, li ha ripetuti in ordine sparso, e poi ha sostenuto che Seavessi gliene avesse detti altri, ma insomma alla fine a Seavessi scappava da ridere e al parroco pure. La finale è andata come è andata ma grazie alla sangria la quattro pappine son sembrate di meno, e amen.
Il colloquio con la società di outplacement sembra andato bene, quantomeno ha passato a Seavessi uno stato d’animo più positivo (si dice più positivo? mi sa di no. Come si dice?).
Ed è proprio di questo che Seavessi vorrebbe parlare oggi, di stati d’animo, espressione dei medesimi, bastiancontraritudine.
Seavessi non è particolarmetne espansiva. Sanno le poche e ottime persone che la sopportano, cosa non ci voglia pe cavarle di bocca un ti voglio bene, come minimo anni e anni di sudati mugugni e risentiti sgrunteggiamenti. Poi arriva eh, sottovoce, cambiando argomento immediatamente dopo, negando quasi, ma arriva. Ma cosa non ci va.
Teme, Seavessi, le espressioni d’entusiasmo, e secondo la più bieca retorica le ammanta, se proprio le scappano, di ironia, di ridicolo, sentendosi lei stessa ridicola in quel momento.
Ma siccome Seavessi fra le sue molte doti ha una certa schizofrenia, riesce allo stesso tempo a provare un’antipatia profonda e viscerale per chi fa lo stesso con le emozioni degli altri.
Banalmente, per chi ti vede contento per una sciocchezza qualsiasi e non perde occasione per farti notare quanto la sciocchezza in questione sia insignificante rispetto ai problemi di questo triste mondo.
C’è il sole? Eeehhh l’effetto serra.
Fa temporale? Eeeeehh il clima impazzito.
Revoluciòn benedetta lei ha preso un etto? Eeeeeh pensa ai bambini in Africa (che propbabilmente si nutrono di pensiero)
Una squadra qualunque a cui tu tieni, che sia l’Italia o l’Atletico Real Bar Piero ha vinto? Ehhh il calcio oppio dei popoli chi ama il calcio è un idiota con la bava alla bocca e il gelato spiaccicato in fronte.
E’ una delle rare occasioni in cui a Seavessi scappano degli occheppalle decisamente percettibili dall’interlocutore.
Come se una momentanea felicità fosse un’offesa al resto del mondo. COme se significasse ignorare tutto il resto, non vedere al di là del proprio naso. Ma perché? ma chi l’ha detto? Ma se io piango s’abbassa lo spread? Piove nel Sahara?
Se mi deprimo invece di sorridere perché sento una bella canzone, in che modo miglioro il mondo?
Cosa preferite vedere in chi incrociate per la strada, un muso lungo o un sorriso?
Tutto questo sproloquio per dire cosa?
Per dire che in mezzo alla preoccupazione per il lavoro, alla speranza di trovarne un altro, all’ansia per il mutuo e per le bambine e la retta della piscina (che per qualche misteriosa ragione è sempre in cima al cumulo di ansie di Seavessi) e per tutte queste serissime e importantissime cose, Seavessi s’è accorta che c’è una vocina piccola piccola nella sua testa, che dice cazzarola, stavi stagnando, eri comoda ma stavi mettendo polvere, era ora di cambiare, era ora.
E per irrazionale che sia, Seavessi non ha voglia di zittirla.
Annunci

11 commenti

Archiviato in Uncategorized

11 risposte a “Feste e Guastafeste

  1. … perchè se Avessi è coraggiosa!

  2. se hai bisogno di dritte per l'albergo, il paese, la spiaggia…. chiedi traquillamente. lo conosco come le mie tasche.

  3. Sarà l'effetto dello Spiritoso Santo ancora in circolo ;D!
    Fai bene Seavessi, ascoltala quella vocina anche se un tantino irrazionale!

  4. Anonymous

    anche perchè la vocina se dice “cazzarola” si bagna pure le mani e ciò non è tanto salutare…..

    gi

    bentornata

  5. il pensiero è positivo. le voci di chi mugugna quando si è allegri anche senza motivo, o per delle cose (apparentemente) piccole, no.
    prova a fare sorrisoni ancora + grandi a chi ti dice eh ma l'africa e l'effetto sera e le fogna e cielo aperto, magari lo zittisci un attimo.
    bello rileggerti 🙂

  6. evviva sei tornata, mi stavo preoccupando!
    Anche io nn li sopporto i guastafeste……..
    ti sostengo in pieno!!!

  7. ascolta la tua vocina e non lasciarti abbattere…ma agenzia di outplacement=agenzia di lavoro interinale? in ogni caso in bocca al lupo per il colloquio.

  8. Vorrei fare come te e ascoltare la vocina… Ma anche io sono piena zeppa di ansie!
    Ufff. Che palle!
    Complimenti per il battesimo e la citazione dello Spiritoso Santo! Adoro quattro matrimoni e un funerale!

  9. PdC

    per fortuna che le vocine non si stancano di parlarci!

  10. Non zittirla non zittirla! La vocina è saggia, dice cose magari scomode ma vere ed è un piacere sentirsele dire!!!!
    PS: è evidente che la mia mi dice la stessa cosa?

  11. Sara

    ehi, la tua vocina è uguale a quella che “pungola” me! E' fastidiosa ma è una grazia perchè ci ricorda che ogni cambiamento non è solo perdere qualcosa: che noi desideriamo cambiare, crescere, e non mettere polvere!Bellissimo post! Grazie!!

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...