Metà primo tempo

Sefossi sparita.
Qualcuno ha fatto notare a Seavessi come a fronte di una finalmente decente connessione e di una quantità di minch sciocchezze pubblicate su fb, il blog in effetti sia abbandonato o quasi.
Sefosse vero.
Seavessi sta combattendo un’aspra battaglia, e il blog rischia fortemente di essere una delle (prime?) vittime collaterali. Fuoco amico, sorry ‘bout that.
L’aspra battaglia, come da politica usuale di Seavessi, è fatta di nulla e si svolge essenzialmente nella sua testa.
Contro le Vocine, naturalmente, che si sa, ne estirpi una ne crescono sette come i capelli bianchi.
Purtroppo questo periodo, si spera breve ma è giusto una speranza, di casalinghità, per cui Seavessi non è portata nel modo più drammatico,  coincide, o ha causato, o si è affiancato, o chissà, a un momento non proprio pieno di cuoricini e cioccolatini con MaritoNP, di cui Seavessi a volte accusa lui e più spesso se stessa.
Ma bando ai convenevoli, presentiamo le Vocine, con la speranza che a scriverle e pubblicarle svaniscano in una nuvoletta di fumo puzzolente.
Sei una pessima mamma, e sprechi pure un sacco di soldi, a mandare la gnappetta al nido e tu te ne stai a casa a farti le unghie

Sei una pessima moglie, posto che anche se stai a casa c’hai comunque le unghie da fare e i capelli a spinacio e lasciamo perdere il resto

Non parliamo di come te la cavi da casalinga, che nonostante non ti avanzi tempo per niente arrivi a sera e la casa è messa peggio che la mattina

E’ colpa tua che quel pover’uomo fa un sacco di straordinario, non c’è mai, non si gode le figlie e poi ti lamenti pure

E in ogni caso, c’è qualcosa di profondamente sbagliato nel tuo essere mamma se l’idea, ora come ora auspicata da tutti, che tu stia a casa almeno finché la gnappetta è piccolissima (in modo da non stracciare le balle al resto della famiglia se si becca la qualunque e deve stare a casa dal nido), ecco se solo l’idea ti fa venire male

E smettila di pensare che avresti bisogno di prendere fiato ogni tanto, e cerca di renderti utile per quel poco che puoi.
Capite, ci sono giorni che Seavessi si sveglia e non vede l’ora di cominciare la giornata, e giorni che di fronte a un tale fuoco di fila soccombe (ma non cede al pigiama, no. Al mollettone sì.). Ultimamente si sono accumulati un po’ di giorni sconfitti, e il blog… boh. Chissà quanto senso ha ora il blog, comunque è finito fra i “smettila di perdere tempo va che ci sono le marmotte sotto ai mobili”.
Seavessi non ha dubbi sul fatto che alla fine riuscirà a debellare le vocine. Per ora però, diciamo che siamo a metà primo tempo… sono un po’ in vantaggio loro.
Fa niente. Ci vorrà tempo e lavoro, ma porteremo a casa la partita. 
Tiriamo su le maniche va. Chi mi suona la tromba?
PS un grazie infinito alle mie tre grazie, che si leggono tutte le pare via mail in diretta 24/7. E che ancora non m’hanno flaggata come spam. 
Forse.
E a miglioreamica.
Annunci

16 commenti

Archiviato in Uncategorized

16 risposte a “Metà primo tempo

  1. Anonymous

    Sista ti passo una mazza chiodata così rifacciamo i denti alle vocine?
    Ce la puoi farcela. Lo sai.
    Santo nido. Santissimo.
    Verificate che tutti sti straordinari non siano un bel regalo di fine anno a mario monti.

    Tvb

    Gi

  2. Anonymous

    Come ti capisco, sorella! Oggi giornata nera anche per me, in un periodo nero che si spera finisca presto. Se poi oltre alla pioggia ci metti il marito con la sindrone del “papà del sabato“ (nb non del we perché già domenica mattina è bella che passata) per cui tu non sai prendere le bambine, sei sempre nervosa, non riesci a tenere casa… e lui tutto un “tesoro, principessa, amore“ con le due perfide… Oh come le tue vocine somigliano alle mie!!!! Intanto, in camera con la scusa di rifare il letto, godo di nascosto mentre è alle prese con la grande e l‘antibiotico… ma la cosa dura poco, domani tocca a me!

  3. Oh mamma! dalla notte dei tempi si sa che le “vocine” rompono sempre le balle in negativo…mai che te le rompano dicendoti che sei fantastica e che il mondo senza di te non andrebbe avanti! Quindi prendile comunque per quello che sono: Voci scassaballe”
    Il nido? non so…non voglio dire nulla su questo ma restando a casa io li ho tenuti fino ai tre anni…pensando che di scuola ne avrebbero fatto già abbastanza più in là…Però io non potevo comunque pagarlo il nido…quindi non è che avessi molta scelta eh!!!
    Sulla casa invece ne ho molto da dire…e se sei una mala casalinga tu io ti batto in partenza…Ho roba da stirare da almeno un mese, o di più! Da quando (un mese fa) ho iniziato a lavorare con il Fimo (ed a vendere gli oggetti, gasandomi ancor di più)la casa sta passando in cavalleria….Non è più una priorità (non è che prima lo fosse, stanne certa)e non mi ammazzo a fare le mille cose quotidiane…L'aspirapolvere? ogni due giorni….spolverare? una volta a settimana…ecc ecc.
    Mio marito, che mi ha sempre rotto per farmi cercare qualche lavoro, adesso non può assolutamente dire NISBA!!!!
    Consolati! ripiglia il colorito che nella ghenga siamo in tantissime con la tua situazione fisico-mentale! Non sei una pessima madre….solo il fatto di metterti il problema ti dice che non lo sei…altrimenti te ne saresti fregata altamente….indi per cui….
    La voglia di prendere fiato è più che naturale…stare a casa comunque ha i suoi lati negativi e positivi…uno negativo è proprio quello che non stacchi mai…il nostro lavoro dura un turno di H24…per l'eternità….!!
    Un abbraccione

  4. Io mando la Picca al nido a gennaio, ma un lavoro mica ce l'ho, eppure non vedo l'ora 🙂
    Anche perche', con i pupi in giro, come fai a dedicarti alla ricerca del lavoro, che e' un lavoro a tempo pieno in se e per se?
    Bentornata Seavessi, ci sei mancata, e se anche solo pensi un'altra volta di chiudere iol blog vengo io con Gi a spaccare i dentini alle vocine infingarde 😉

  5. viva il nido se c'è.
    e lascia perdere chi ti guarda storto perchè sei a casa e potresti tenere le gnappette con te.
    il nido fa bene a te E a loro.
    non le stai mica mandando ai lavori forzati, eccheccavolo!
    e poi se hai le bimbe a casa è difficile gestire casa, la propria persona, la propria stabilità mentale.
    bisogna avere del tempo per prendere fiato, per stare bene con sè stessi e quindi con gli altri.
    le vocine sono insidiose, lo so bene, ma devono essere mandate a quel paese.

  6. Le tue vocine sono amiche delle mie, probabilmente orchestrano le loro strategie al bar mentre prendono il caffè al posto nostro. Dovremmo dare loro la paghetta e mandarle in vacanza perenne. Il compito delle vocine è quello di portare a galla quello che in teoria andrebbe aggiustato ma, come un parente impiccione, a volte esagerano e… quando “i loro calzini e le loro mutande occupano più spazio nei cassetti delle nostre… è ora di far loro i bagagli, ringraziare per l'aiuto e salutare. Gentilmente. Se sbatti la porta, potrebbero rientrare con un ariete”. Salutiamo tutte con affetto le vocine.
    E poi, tu non sei nulla di quelle robe lì e in fondo fondo lo sai. Tu sei altro.

  7. Pallissime! Avevo scritto un commento tutto tenerino su quanto tu sia splendidosa e me l'ha cancellato.
    Mattanto io a te ti vedo martedì! Dose extra di abbracci.

  8. 1) avere le vocine è normale. Sta molto peggio chi non ce le ha ed è pure convinto di far tutto bene.
    2) tu sei meravigliosa. L'ha detto Goddon e compagnia bella.
    3) Parlane. Parlane con le tre grazie, con MaritoNP, con la gatta. Parlane con chi ti vuol bene e non è lì per giudicarti ma per abbracciarti, e soprattutto per farti vedere le cose in un altro modo, per farti vedere quanto vali, quante cose sai fare e come le sai far bene.
    Se ti serve una quarta grazia, io ci sono.

  9. Bentornata Seavessi. Come vedi, scrivo pochissimo anch'io. Le mie vocine dovrebbero incontrare le tue e menarsi a vicenda, chissà che un paio tirino le cuoia. Ti dico solo che il mio è un coro da stadio, più che vocine, ovviamente proveniente dalla curva sbagliata. Ora che sto via di casa dalle 7.30 alle 18.30, urlano più di prima. Altro che tacere. Penso che siamo un po' tutte uguali, ma non chiudere il blog tipregotipregotiprego 🙂

  10. Dai son cose che pensiamo tutte a settimane alterne! Sto schifo di pioggia non aiuta l'umore e ok, i nostri mariti e compagni lavorano tanto e non si godono i figli ma spesso si risparmiano anche un sacco di rogne (soprattutto adesso che sono piccoli e a volte c'è poco da godere!) quindi….senza sensi di colpa inutili si va avanti con l'unico pensiero possibile: tutto passa! E per fortuna, passa in fretta!!! Finirà la casalinghitudine, finirà la pioggia, il nido tornerà a sembrarti la scelta giusta (e lo è, visto che l'hai presa tu) e ritroverai una dimensione che ti assomiglia! Un abbraccio!

  11. intanto grazie di cuore a tutte 🙂

    @gì sì, anche e soprattutto a te, che a spaventare le pare sei bravissima
    @anonima (nota a margine: per favore firmatevi anche con un nome falso, non mi piace chiamarvi anonime!) qui non abbiamo problemi di papà del sabato. Abbiamo WE singlemode, che immagino siano una rogna diversa ma dello stesso peso. Però fa sempre piacere essere nella stessa barca!!!
    @biancaneverossa sai… il nido è una scelta abbastanza obbligata (a margine di nuovo: Revoluciòn ci sta benissimo e quando la tengo a casa diventa isterica, per cui penso che PER LEI sia un'ottima cosa): sto cercando lavoro, metti mai che lo trovo, a quel punto cosa dico, scusate ma ho bisogno di un mese per trovare un post al nido e fare inserimento? Voglio vedere assolutamente le cosine che fai di fimo. Prima o poi io pure proverò a vendere… brava e coraggiosa che già lo fai!!!
    @sfolly no no, chi ha parlato di chiudere (se ne va fischiettando con aria indifferente)
    @vale sì, insidiose è la parola giusta, si infilano nei momenti belli, quando staresti bene, quando avresti tempo per respirare. Erba grama.
    @miglioreamica io sono altro XD sono la cretina di sempre che ti vuole un mare di bene.
    @tina letz du colàzion tughedèr?
    @apdm se l'ha detto Goddon vorremo mica contraddirlo (io no. voi non so). Seavessi modo di parlarne col marito sarei a metà del guado :-). Sientammè, ho cercato di convincere i gufetti a raggiungerti in volo ma nisba, gli serve proprio l'indirizzo.
    @liz tantissimi in bocca al lupo cara, per tutto e soprattutto per la nuova avventura!
    @valeria sì, lo so 🙂 ma a volte ho bisogno di sentirmelo dire che capita a tutti!

  12. Anche tu fai fimo???? daiiii e perchè non vendi?????????? che coraggio ci vuole???magari più che coraggio ci vuole faccia di tolla!!!! hahahaha
    Vieni a trovarmi su Fimo Fantasy di Kriss sia su Fb che su blogspot.it Bacione

  13. Gabriele

    marmotte sotto ai mobili! Sei un'artista

  14. Anonymous

    Purtroppo le “vocine” sono insite in noi.
    Se ti posso dare un consiglio cerca di eliminare almeno quelle che riguardano la casa, perchè ti giuro che non succede proprio nulla di grave e poi vuoi mettere un po' di sani anticorpi per i pupi: è chiaro tu lo fai per loro ;-).
    E poi se puoi usa comunque l'opzione nido o altri aiuti, perchè se per te è importante lavorare, non puoi ignorare questa tua esigenza; magari la metti in stand by per qualche tempo, ma pensa già che ricomincerai.
    Un abbraccio da una tua lettrice quasi sempre silenziosa.
    francesca

  15. Oh cara, io non ho figli e lavoro ma le vocine le sento lo stesso… eccome se le sento!! Proprio la settimana scorsa ero giù per colpa loro ma vedrai che dopo l'intervallo il secondo tempo riserva delle belle sorprese per noi :))
    E comunque, a proposito di nidi, in Germania una mamma media anche se non lavora manda al nido i figlie senza alcun senso di colpa – e il nido, per la cronaca, costa 90 € al mese contro i 600 della mia zona…

  16. Io credo che quelle belin di vocette le possiamo far annegare nella razionalità e in un bicchiere di nutella al mese…per non esagerare.

    un abbraccio.

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...