ABC del mio Natale

chè io alla Micaela non so dir di no. 
E. 
Sono in astinenza da elenchi.
A come Agosto, il 16. Giorno in cui a parer mio diventa legittimo e sacrosanto pensare a regali addobbi e in generale entrare in Chsistmas Mood.
B come Bozzo. Me ne sono fatta uno urendo su una gamba contro la scala retrattile (?) del solaio, aiutando il MaritoNP a tirar giù gli scatoloni.
C come Christmas is all around. Se non conoscete, conoscevate. Se non avevate visto il film, vedevatelo.
D come Dove hai messo la ciabatta e la prolunga per le lucine fuori? No non è fra le mie priorità che sei in riunione col capo incazzato e tre clienti rognosi, dimmi dove sono le lucine. Dove le hai messe? Lo fai apposta a perdermi gli attacchi delle lucine? Lo sai che ci resto male se il vicino le mette prima? Dove sono le ciabatte e la prolunga? E dov’è la stella cometa a led? Pronto? Pronto?
E come Ebay, Ibs, Amazon. La Mecca del regalo per chi non sa parcheggiare in retro.
F come Finestre. Le finestre delle case, e camminare la sera e vedere dentro gli alberi illuminati.
G come giocattolo. Il mistero delle dimensioni dei giocattoli. Più il bimbo è piccolo più il giocattolo ha le dimensioni di un monolocale. Me l’ero quasi dimenticata  finché non ho visto quelle specie di postazioni di comando dell’Enterprise con 48 attività (che MAI che una fosse Facciamo il Caffè a Mamma) indicate come adattissime agli <1.
H come Hai fatto tutto? No ovviamente no. Per quanto io cominci i preparativi ad agosto (vedi A) il pomeriggio del 24 fatalmente salta fuori la carta imprevisto e ZiaBella viene spedita, per dire, a comprare due chili di mozzarella di bufala sotto una tormenta di neve.
I come Immagine. Mio padre, mia madre, mia sorella e mia figlia che addobbano l’abete in giardino e ridono, e fa freddo e il sole brilla da fare male agli occhi.
L come Lentezza. A Natale me ne concedo un po’, è il mio privatissimo regalo a me stessa, il più difficile da fare, quello che mi costa e mi serve di più. Ma anche come Libro, che bello vedere sotto l’albero i pacchetti rettangolari e pensare oooh chissà chissà.
M come MaritoNP. Quest’anno per la prima primissima volta da che viviamo insieme, MaritoNP ha partecipato alla Cerimonia di Preparazione Albero e Presepe. Che quest’anno, ovviamente, sono bellissimi. Uguali agli altri anni ma bellissimi.
N come Non importa. Non importa, alla fine, di cene, regali, lucine, addobbi, non importa. Fammi un sorriso, e sarà un bel Natale.
O come Oddio la recita è domani, Infanta la sai? Ripetiamo insieme.
P come Primo. Il primo Natale di Revoluciòn.
Q come Quelli che ohhhhh io il Natale non lo soppooooooooortoooo ah che roba banaaaaaaaaaaleeee io se potessi scapperei in (inserire paese a caso dall’aria poco natalizia). Amico. Mi vedi che son qui che ho le lucine pure in testa? Che vo in giro cantando la Mariah Carey? Che camminando emetto rumore di campanellini da slitta? Mi vedi? Fissami nelle pallette degli occhi e valuta l’interesse che suscita in me il tuo pensiero.
R come Russa, insalata (sì ho barato, mbè?). Che mia mamma la fa spettacolarmente buona, e il giorno di Natale fa anche tutti i fiorellini con la verdura e porta in tavola questa cosa spettacolare e buonissima.
S come Silenzio. Zitte bambine, dormite presto, chiudete gli occhi che deve venire Gesù Bambino.
T come Ti voglio bene. Il più bello dei regali, è un regalo per chi lo fa e per chi lo riceve, costa niente e fa un effettone e rimane nel cuore. Pubblicità Progresso per il Regalo Ti Voglio Bene. Se però vi sgarate magari a scriverlo su un biglietto è ancora più bello. 
U come Una storia, mamma mi racconti una storia? Una storia di Natale?
V come V., il più anziano dei miei cugini, facente funzione di zio, che il pomeriggio di Natale ci racconta le storie paurose del trisnonno mago, e sembra di stare intorno al camino cent’anni fa.
Z come zampogna. Ho un meraviglioso cd di Zampognari  Natalizi Ululanti che chissà perchè la mia famiglia non apprezza. Son cose neh?
Annunci

9 commenti

Archiviato in Uncategorized

9 risposte a “ABC del mio Natale

  1. T come ti voglio bene. Il TVB non vale pero' eh, almeno a Natale si scrive per intero 😉

  2. grazie a Michela perchè ti ha dato ispirazione.
    Grazie a te perchè… perchè sei tu.

  3. Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  4. M come Mi viene da piangere dalla commozione!!!!!!!

  5. B come Bellissimo post e come Buon Natale (tanto dal 16 agosto si può dire no ;D!?)

  6. Anonymous

    anche i duri di cuore piangono….
    sniff

    gi

  7. @giallo abbracciamoci. Io ho questa idiosincrasia per le sigle, metterei la pubblica fustigazione per chi usa le k fuori da twitter.
    @mic :-* grazie per l'idea!!!
    @dabo cosa fareste senza di me che ordino materassi.
    @giliola ma nooooo è Natale, bisogna piangere perchè il marito t'ha regalato la yogurtiera!!! ( e poi fai piangere lui).
    @lasolita altrochè se si può!!! BUON NATALE!!!
    @gì gioia cara stella!!! (detto strizzandoti la gianciotta a mo' di bisnonna)

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...