Tutto ok(i)

Seavessi si scusa per la latitanza, data dal fatto che causa frequentazione intensa del dentista è piena di antibiotico e oki fin sopra le orecchie, e ha la lucidità di uno che crede che gli restituiranno l’Imu.
In questi giorni Seavessi si sta anche prendendo a testate con l’idea di rimandare la ricerca di un lavoro almeno finchè le acque familiari non saranno più tranquille, forse dopo l’estate o forse nel 2020 – anno in cui probabilmente non ci saranno più telefonate-thriller dal nido.
Non è una novità che Seavessi sia confusa, ma complice lo stordimento chimico, in questi giorni è proprio in uno stato di non so cosa voglio ma lo voglio adesso. Il resto della famiglia sopporta pazientemente, confidando che il dentista finisca in fretta.
Seavessi vorrebbe il supporto della famiglia ma gli esseri umani la infastidiscono.
Vorrebbe un lavoro ma la prospettiva la terrorizza.
Vorrebbe stare a casa un po’ senza pensieri ma non è capace.
Vorrebbe l’appoggio di MaritoNP ma non sa bene appoggio a cosa.
Vorrebbe sentire le parole giuste ma le sembra che siano tutte sbagliate.
Vorrebbe il sole, e la pioggia, e lo scudetto del ’27, e non avere così male alla bocca, e uscire e stare in casa a guardare le Gilmore.
Ma in fondo, è tutto ok(i).
Annunci

19 commenti

Archiviato in Uncategorized

19 risposte a “Tutto ok(i)

  1. Anonymous

    uuuuuuuuuuu come ti capisco, ho appena sclerato con il mio 19mesenne ammalato e io in permesso dal lavoro per stare cn lui, e io che un lavoro ce l'ho ho paura di perderlo se continuiamo così e nn mi riferisco solo alla salute di mio figlio ma ahimè a quella della famiglia circostante piuttosto seria e malandata.vorrei supporto anche io ma non posso chiederlo perchè tutti intorno a me sn troppo presi da problemi più seri che quello di conciliare tutto…ma sn egoitsa se dico che ho bisogno di fare altro oltre che alla mamma?io in casa tutto il giorno cn lui proprio non glielafò, lo amo lo adoro ma non glielafò.anna

  2. visto che ami gli elenchi, elenco a caso:
    – lavoro: perchè non inizi a “sondare il terreno”? ricominci a prendere confidenza con i colloqui, cerchi di capire cosa vuoi, cosa cerchi…
    – appoggio di MaritoNP: non so bene come sia lui, ma dirgli esattamente “vorrei il tuo appoggio ma non so a cosa” dici che la prenderebbe male? secondo me può funzionare!
    – oggi c'è il sole, l'altro giorno pioveva… accontentata! (e io sento la primavera che bussa, le giornate si sono già allungate… non l'hai notato?)
    – infine: OKI ai lov iu!

  3. @anna poi quando si ammalano i piccoli sembra tutto peggi. Un bacione cara 🙂

    @wonderp dunque
    -lavoro, è esattamente quello che sto facendo (in effetti so che lavoro cerco, sono un'impiegata commerciale, non è che sappia fare chissà che altro), solo che poi quando sembra che ci sia qualche prospettiva vado in crisi perché e le bambine? e la casa? e il marito che non c'è mai?

    -il marito davanti a queste cose incerte si blocca e bofonchia 'stai tranquilla' genericamente, e a me girano più di prima XD

    -sì, forse il tempo incerto mi sballa un pochino ino l'umore…

  4. Anche con il male ai denti e l'ottenebramento dell'oki mi fai sorridere fin dal primo paragrafo 🙂
    Profonda comprensione per il dentista! E' l'unica cosa (insieme all'aereo) capace di terrorizzarmi :S

  5. a parte il punto sul lavoro ti quoto in tutti gli altri….pure io mi sento cosi…… e non sto andando dal dentista 😦

  6. L'essere donna comprende necessariamente periodi come questo.. c'est la vie.. 😉

  7. E' tutta colpa del dentista fidati!!! Finito lui, tornerà a splendere il sole!!! :-)))

  8. “In fretta vanno via della giornate senza fine, silenzi che familiarità…
    e lasciano una scia le frasi da bambine, che tornano, ma chi le ascolterà…siamo cosìììììì, dolcemente complicate, sempre più emozionate, delicate…”
    Quello che le donne non dicono lo dice la Seavessi.
    :-*

  9. caterina bernardi

    ma dai, la soluzione è a portata di mano!
    vota Berlu e avrai tutto!
    scherzi a parte, a me è successo qualcosa di incredibile che non saprei come classificare e da qualche tempo (giorni) sono estremamente lucida e lineare, mi sento un po' dexter, ma si sta meglio…

  10. ecco perchè continuo a rimandare la telefonata al dentista. Già sono stranita di mio in questi giorni, mi manca solo che ci metta del suo lui.
    Solidarietà

  11. E se gli chiedi al Berlu di ridarti il lavoro in cambio del voto? ahh ahh 🙂

  12. @robin sai, non ho paura… ho solo male 🙂

    @serena leggendo i commenti mi vien da pensare che sia cosa comune…

    @Iu V la cosa bella dei periodi è che passano, vero?

    @piky credo anche io… devo tenero duro un paio di settimane!

    @marica hai voglia quante ne dice la Seavessi sotto farmaci XD

    @caterina ma che bello 🙂 anche io voglio sentirmi come dexter!!!

    @laEle chiamalo, credimi. Non avessi perso anni a tergiversare non starei così sotto un treno.

    @mammadisera eeeeehhh… ma io non so se lo rivorrei il mio lavoro. E poi sono maggiorenne, il berlu non mi filerebbe di pezza!

  13. Anonymous

    Ho il fondato sospetto che le cose miglioreranno sensibilmente quando smetterai di parlare di te in terza persona 😀

  14. Cacchio il dentista! Anche per me è un periodo di frequentazione intenso (troppo, per i miei gusti) del dentista… Secondo è quello che mena il gramo! Quando non andavo dal dentista non era così grama… Cacchio!

  15. Io ti giuro che a volte leggere le tue parole mi spaventa…perché è come se tu sgarbugliassi il malcontento dentro di me e lo traducessi in modo comprensibile!
    L'unica cosa che posso dirti è che io, quando tanti troppi pensieri che mi mettono ansia si spintonano nella testa, cerco di mettere in pratica l'illuminante consiglio: “un giorno alla volta.”
    Quindi, penso: “oggi riesco a fare questa cosa? Bene. Oggi non riesco a fare quest'altra cosa? Bene. Oggi sento di dover dire questo? Lo dico.”
    E faccio finta che esista solo Oggi.
    Poi, quando Domani diventerà il mio Oggi penserò anche a lui.

  16. In giornate come ieri e oggi potrei sottoscrivere tutto solo che essendo in allattamento l'unico farmaco consentito pare essere la tachipirina… Che dici sarà depressione post partum o sindrome per ciclo?;)

    Ps dimenticavo la mia dentista dice che appena smesso di allattare devo togliere 3 denti del giudizio… Tremo…

  17. Seavessi, io mi sento così tutti i giorni, se ti può consolare!
    Io in questi giorni un antidoto ce l'ho, ma non so se per te può andare: carnevale! Fra poco inizierà a tirare coriandoli e, soprattutto, qualcosa d'altro, scherzo e mi sfogo (e sapessi cosa mi passa in testa mentre tiro)…ma credo che una passeggiata, una corsetta, una nuotata (dipende da quanto male hai) possa aiutare quasi allo stesso modo..oppure puoi fare fuori un servizio di piatti vecchi contro il muro (accertandoti che i nani siano lontanti, eh?)..io in un momento di sconforto post partum l'ho fatto davvero e sapessi che senso di liberazione!
    Vabbè, forse queste rientrano tra le “parole non giuste”..

  18. @marix mi rendo conto che così sembro ancora più idiota, ma io sono CONTENTA di andare dal dentista, perché sti problemi me li tiravo dietro da troppo. Però ecco… fisicamente è pesante 🙂

    @francesca la tachipirina è il mio farmaco preferito 🙂 mi raccomando allatta taaaaaaanto!!!!

    @mammaavvocato no, per niente… le parole non giuste, per me, sono quelle tipo stai calma… si risolve tutto… in fondo è tutto per il meglio… ecc. Mi innervosisco davanti a immobilità e fatalità. Per ora non sono in condizione da palestra… ma ho appena deciso di andare dal parrucchiere 🙂

    @anonimo tu. anonimo. almeno mettere un nome, anche falso, visto che è da ieri sera che rimugino su quello che hai scritto. Potrebbe essere vero. potrebbe essere che il problema non sia tanto scrivere, quanto pensare a se stessi in terza persona. Devo pensarci ancora un po'.

  19. Si…stai messa bene….molto bene.
    In quanto ad appoggio da parte di marito te lo raccomando il mio!
    Questi giorni sto di cacca….e mica che si offre di portare i bambini a scuola…Febbre la sera prima e la mattina alle 8,15, con i pinguini fuori dalla porta e la voce come quella di un orso, devo uscire io….Ho lasciato che il frigo piangesse di avere nuovamente cibo….convinta che lui si decidesse ad andare a fare spesa….Bè oggi ci sono comunque dovuta andare io…
    Se vuoi un appoggio cercalo nelle tue amiche real…lo troverai immediatamente!
    Bacione
    Ps…Ho lavorato 15 anni in uno studio dentistico e ti dico “sono sicura che d'ora in poi non trascurerai più di fare i controlli periodici!”

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...