Senza Motivo

Il blog è un passatempo, una cosa tanto per fare, niente di serio mamma; il blog è la mia stanza ora che non ne ho una mia, il mio wonderwall, la mia smemoranda; no marito, non sto per fuggire con un batterista australiano, per quanto, chissà se te ne accorgeresti, no papà, non lo dico a nessuno dove abito, tranquillo, lo so che poi vengono a rubare me e le bambine, e sì, lo so, non è un lavoro e tante volte farei meglio a mandare via CV, ma tanto l’effetto più o meno è lo stesso, per cui sì, amoremio, cinque minuti e mamma arriva, saluta un’amica e arriva.
Ma è proprio così?
Alla prima maternità Seavessi il blog non ce l’aveva. Aveva solo un’Infanta che piangeva per motivi ignoti, un MaritoNP, e tante ore lunghe da far passare.
Non passavano. 
Non.
Passavano.
Alla seconda maternità, Seavessi aveva una Revoluciòn pasionaria, un lavoro perso, un’Infanta cozza, un Marito ancora meno pervenuto di prima, eppure.
La deprescio che stava lì in blico a carognare se n’è andata, spaventata da pensieri vivi.
Spaventata dal blog e dai blog, da scrivere e da leggere, dal mondo virtuale che nel frattempo era cresciuto intorno a Seavessi nonostante la sua distrazione, la sua attenzione a fasi alterne.
Stavolta Seavessi aveva una rete. una Rete.
Grazie al blog e a quello che mi ha portato, ho conosciuto persone speciali, ho guardato il mondo da punti di vista che non sapevo neanche esistessero, ho fatto cose che non erano nel mio orizzonte degli eventi  – e sì, lo organizziamo il CaccaPride – partecipato a eventi, e tutto questo a volte a carezze e a volte a calci ha tenuto in piedi Seavessi, e anche me.
Questo per dire.
solo.
Grazie.
A chi ha commentato e a chi ha solo letto, alle amiche di fb e a quelle di twitter,anche al troll che ogni tanto mi scrive, grazie perché tutto questo è una parte importante della mia vita.
Perché lo scrivo oggi? Senza motivo.
Senza motivo, del resto, ho cominciato questa cosa.
Che da fuori sembra futile.
Ma esserci dentro….
PS  Il counter qua di fianco pian pianino è quasi arrivato a 200.000. Quando ci arriva, fra qualche giorno, il blog trasloca. 
Annunci

20 commenti

Archiviato in Uncategorized

20 risposte a “Senza Motivo

  1. E meno male che ci sei!!!!

  2. 🙂
    capisco e condivo!
    Glad to know you!
    PS: allora WP ti piace!

  3. Chi non ci è dentro fa fatica a capire. Leggere blog apre la mente.

    ps.: il pensiero di tuo papà è uno di quei pensieri che mi frulla sempre in testa dopo aver visto una puntata di Criminal Minds….

  4. giuro che non vengo a rubarti, ma se vuoi venire a trovarmi tu io sarei felice ❤

  5. Pensavo volessi chiudere tutto di nuovo!
    Non ci provare, eh?
    Ti abbraccio!!!

  6. Ilaria gpr

    A 200.000 trasloca? E dove???
    Dai, Seavessi, non scherzare! E se non ti trovo più?
    Con stimissima, Ilaria.

  7. In che senso traloca? 'ndo vai? 😉
    Niente scherzi, eh?

  8. Lasciaci il nuovo indirizzo se cambi casa al blog…… prometto che non vengo a rubare te e le bimbe…. 🙂

  9. @mic sì, e meno male che ci sono e ci siete 🙂

    @malanotteno sì, mi piace! non sono ancora pratichissima ma… imparerò!

    @mammadisera oh guarda, io ne faccio di peggio…

    @marica mia caVa, quando pubblicheVò il mio pVimo best selleV faVò un touV delle feltvinelli, la mia segVetaVia ti faVà aveVe le date..

    @mcomemamma no no… almeno spero, può pure darsi che riesca a fare implodere il blog eh!!!

    @ilaria gpr mi trovi, mi trovi 🙂 anzi fate la prova: su seavessitempo.wordpress.com dovrebbe esserci già tutto 🙂 e un'altra cosa, che vuol dire gpr?

    @robin vado qui accanto, su wordpress!

    @giliola ma certo che ve lo lascio, mica voglio perdervi tutte!!!

    @tutte andate un po' a vedere se vi piace? ancora molto in lavorazione, però… https://seavessitempo.wordpress.com/

  10. Ogni tanto io mi auto-oscuro, ma poi ritorno, perchè essere blogger è un po' come essere alcolisti: non si smette mai di esserlo, almeno, io non ce la farei. Non riesco a fare a meno di te, di voi!

  11. Ok avere un blog non è' un lavoro ma dedicare tempo a ciò che piace e fa star bene, non e' mica “peccato!”

  12. Ma il GRAZIE io lo dico a te, carissima Seavessi! E con motivo! Sei come un tiramisu', leggerti e' un piacere perche' il tuo stile e' unico. Mi fai evadere…no, non sono in galera, ma riesco a dimenticare quello che ho attorno, e ogni tanto ho davvero bisogno di farlo.
    … e sono la tua inseguitrice numero 200!!

    @mammapiky “dedicare un po' di tempo a cio' che piace e fa star bene non e' peccato” you're so right!!! qualsiasi cosa sia, anche il giardinaggio…

  13. Ciao ti leggo da tanto. Mi piace il tuo stile e mi piace ciò che leggo.
    Perchè ora questo commento? Senza motivo 😉

  14. come ti capisco, anche per me è stato ed è così!

  15. Ma cribbio, come mai traslocate tutti di là?
    Non che sia un problema: ci metto un attimo a cambiare l'url sulla mia blogroll eh! Solo che di là mi mette un po' di soggezione, che questa piattaforma ormai mi è familiare e mi ci sento un po' a casa, invece quella mi dà l'idea di un luogo estraneo in cui entro in punta di piedi e cercando di non farmi notare…
    ma va bene, mi abituerò.
    E' che i traslochi fanno sempre un po' tristezza.
    Il contatore oggi si avvicina pericolosamente alla cifra da te indicata, ma tanto sono già passata di là e ho visto che più o meno è tutto pronto.
    Volevo dirti grazie per il tuo blog, che è sempre stato un punto fisso delle mie letture in questi ultimi anni.
    Te lo dico ora, giusto perchè se ne parlava, ma per nessun motivo in particolare, sia chiaro!
    A presto!

  16. Ilaria gpr

    Ciao Seavessi, mi piacciono le chiacchiere ( sono cintura nera ennesimo Dan) ma con la tecnologia sono indietrissimo, l' idea di non poter più seguire le gesta della Seavessi family mi getta nello sconforto 😉 e vedo che sono in buona compagnia! G e' l' iniziale del mio cognome e pr sta x Parma. Piccola curiosità mia, ma la gatta Pinta e i suoi micini dove sono finiti?

  17. Anonymous

    grazie a te, per come sei e per quello che esprimi con le tue parole!
    appartengo alla categoria dei “lettori assidui e silenziosi”, ma per questa volta faccio un'eccezione e lascio una traccia, seppur minima, del mio passaggio qui.
    buona fortuna per tutto!
    m

  18. @lizzie no. non se ne può fare a meno una volta scoperto questo mondo…

    @piky no, non è peccato. ma il tempo di una mamma, per di più semisingle, è risorsa condivisa, e bisogna spenderlo con criterio… ch a volte io non ho, lo ammetto 🙂

    @mammaparallela io più che grazie non so che dirti. Oltretutto mi hai risloto il mistero, sei la meravigliosa #200!!! ora studio un premio 🙂

    @antonellavì e io invece motivatamente ti ringrazio. Io davvero, ancora dopo anni non riesco a pensarci che le persone mi leggono, a volte mi stranisco un po' 🙂

    @verdeacqua per tante, a quanto pare 🙂

    @suster allora, io ero in soggezione. poi ho dato un'occhiata, e in effetti… è molto più flessibile e facile da gestire. Ma qui mica butto giù eh!

    @ilaria promettissimo che mi faccio trovare 🙂 a costo di venirti a prendere a casa 🙂 la gatta Pinta… shhhh… da qualche giorno è tornata con due micini, non l'ho messo su fb per scaramanzia!!!

    @m ciao lettrice assidua e silenziosa 🙂 spero che non rimarrà l'unica, questa traccia… ti aspetto di là eh!!!

    @trimamma no, non ci arrivo. traduci 🙂

  19. Dialetto lombardo, di certo scritto non correttamente, significa “mi hai fatto spaventare…”
    (credevo fosse un addio, ma non lo è 🙂

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...