Ma allora è vero.

S’ accorta stamattina Seavessi, con la prontezza di riflessi che la contraddistingue e che la rende in grado di pensare alle tre di notte risposte a domande fattele alle dieci di mattina. Di due giorni prima.

S’è accorta, in macchina, mentre il sole prendeva un bel colore, che il WE Singlemode era passato.

Scivolato via, come lacrime nella pioggia (cit).

Non liscissimo, ma senza quel senso opprimente di E adesso come la sfango fino alle nove di stasera.

Le bambine hanno fatto casino, urlato, i suoceri hanno visitato, la Tina è arrivata, ci si è infilata pure una mezz’ora di sana vegetazione.

Ma allora è vero.

Non è come sembrano sottintendere le riviste, come cercano di propinare quelli del latte in polvere, come si legge in certi forum, pro e contro, in cui sembra che una debba passare la vita a cambiare pannolini, e che il fatto che siano di stoffa o no sia un problema capitale, non passeremo la vita a discutere di nanne e metodi appropriati per togliere il ciuccio.

Non sarà sempre tutto un senti la fronte chiama la pediatra allerta la nonna incastra le ore ho incastrato così bene che non riesco più a uscire, ehi? Là fuori? Aiuto!

Allora è vero.

 

 

Crescono.

E siccome Seavessi ha installate un sacco di paranoie ma NON la nostalgia, 

è così felice.

 

Annunci

7 commenti

Archiviato in Uncategorized

7 risposte a “Ma allora è vero.

  1. Questo post mi da speranza in un momento si forte stanca 🙂
    Meno male che crescono, altrimenti imploderemmo…

  2. anna

    e menomale che hai scritto questo post.giornate come ieri mi fan pensare che non crescerà mai…che ci saranno e sempre e per sempre urla capricci strilli e la ricerca di mille espedienti per vestirlo e portarlo al nido.e poi toccare la fronte, pregare che non tossisca troppo per poter riposare un po’.allora è vero crescono?anna

  3. Ilaria gpr

    E’ vero, crescono, crescono….arrivano fino ai 186 cm x 90 kg x 47 di scarpe e non sentirli, quando litiga col fratello 10enne. Pero’, poi, e’ bello quando sono così grandi e hanno ancora bisogno di un bacino taumaturgico della loro mamma. Goditi il viaggio che la meta non e’ così lontana.

  4. Hip hip hip hurrà per il tuo w.e.s.m. da persona normale! (io ci sto ancora lavorando, però al posto di un w.e.s.m. ho un w.e. semi-single con maschio letargico dopo nottata di pesca brava. Quasi peggio. L’unica salvezza è che almeno dorme. Io caustica)

  5. mammaparallela

    Carisimissima Seavessi, non venivo a farti visita da tanto tempo e mi mancavi proprio! Come sempre tocchi le corde del cuore… e a me che di parole già ne ho pochette… non ne rimane una! Ti darei solo un abbraccio, forte, sincero.
    mammaparallela

  6. Io invece sono molto nostalgica e l’idea che le gemelle saranno sempre piu’ indipendenti mi spaventa… Cosa faro’ io la domenica quando loro saranno all’oratorio o usciranno con le amiche?? Aiutooooo

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...