Cicuta, no grazie.

Quando per la prima volta si è trovata senza lavoro, Seavessi l’ha presa con filosofia.

Un po’ tipo Socrate.

Una volta fatta l’angosciante scoperta che Amazon non vende cicuta, Seavessi con grande serenità s’è informata sui ponti dei dintorni, sulla loro altezza e sulle correnti dei fiumi sottostanti.

Insomma l’ha presa bene, via.

Da lunedì scorso Seavessi è di nuovo a casa.

Sarà l’età.

Sarà l’assenza di tutti gli altri elementi depressi che avevano reso quel periodo un brutto tunnel, di quelli pieni di curve che sai che alla fine c’è la luce, ma non la vedi.

Sarà che ci vuole scienza e ci vuol costanza per invecchiare senza maturità, ma Seavessi evidentemente era portata.

Insomma, Seavessi galleggia su una nuvoletta rosa di incoscienza, aspetta senza ansia l’Intervento del Signore Degli Ubriachi, pensa al Natale e rimesta intrugli che dovrebbero, nelle intenzioni, trasformarsi in ceramica a freddo home made.

E dorme, Seavessi dorme, dorme come non dormiva da mesi nonostante le tossi filiali e i sogni strani e vividi, tornati anche loro come vecchi amici.

Verrà il tempo di muoversi darsi da fare, cercare, colloquiare, ma non è ancora qui.

Ma questo post è dedicato alle Colleghe Sante Subito, senza le quali questo anno pesante sarebbe stato ingestibile.

E’ dedicato a S. con la sua forza e i suoi scleri e le sue ricette, i suoi colori abbinati e gli X-commenti, e forza Mario che sei tutti noi.

E’ dedicato a V. saggia e allegra, che mi ha insegnato tanto e s’è fatta bastare il non-sempre-abbastanza che ho imparato, che ha scritto anche qui e che non mi mancherà perché non la perderò per strada.

E’ dedicato ad A., mamma di un futuro premier, che non ama le smancerie, e allora dirò solo che un giorno di sole, in macchina, abbiamo cantato insieme Rewind, e scusa se è poco.

Ragazze, grazie.

Annunci

7 commenti

Archiviato in Uncategorized

7 risposte a “Cicuta, no grazie.

  1. Veronica

    …. ma sei matta…. avevo appena smesso di piangere per la ns separazione e ora mi schiaffi qui tra il chiaro e lo scuro questo post…. lo sai che poi mi si sfascia il trucco (oggi ho su l’ombretto che mia hai regalato, bellissimo!), mannaggia…..
    Mi dispiace che quest’anno sia stato così pesante per te ma da “saggia collegasantasubito” ti dico: portati dietro e tieni con te solo le cose positive che credo, nonostante tutto, non siano mancate. E, soprattutto, non sparire dalla mia circolazione…. come farò senza di te a rimanere aggiornata sui nuovi siti mao-mao, le nuove idee home-made e le ricette del (ns) “bambino”??? e… a proposito di bambini, goditi le tue perchè puo’ essere che il sabbatico non duri a lungo…
    Mi mancherai Mary…..
    Un bacio.
    Vero

  2. Bella tu!
    La pesantezza dell’anno è stata in massima parte interiore, e mi sono rimaste, e ho imparato, molte cose e molto belle, che mi terrò strette.
    Una di queste siete voi. ❤

  3. Doug Spaulding

    Posso avere un piccolo moto d’invidia (nel senso buono, neh!) perché riesci a dormire?
    Io non arrivo alle 4 ore per notte da quasi un anno.
    Però di sogni strani e vividi ne faccio anch’io, quasi tutte le volte che chiudo gli occhi…
    « The dreams in which I’m dying are the best I’ve ever had »

    • Doug con questa citazione ti sei portato via un pezzetto di cuore, sallo.

      • Doug Spaulding

        Cercherò di aver cura del tuo pezzetto di cuore 🙂
        PS: per quanto la versione di Gary Jules e Michael Andrews sia toccante, rimango affezionato a quella dei Tears for Fears (perché, si sa, non si esce vivi dagli anni ’80)

Un penny per i tuoi pensieri!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...