Archivi categoria: fattoria

L’avventura durata due giorni, ovvero

di come e qualmente la Fattoria fece bene all’Infanta e meglio ancora a Seavessi.

I fatti senza fronzoli:

Domenica l’Infanta è andata alla Fattoria

Lunedì si è divertita un sacco

Martedì è sprofondata in un brutto attacco di mammite e ha chiesto di essere portata a casa, cosa che è prontamente avvenuta.

 

I fronzoli:

Seavessi ha qualche problema con il “va bene così”. Arriva, Seavessi, da un’educazione un filo più… diciamo competitiva? Insomma del tipo se cominci lo finisci, se hai fatto 30 puoi fare 31, se stavolta hai fatto bene la prossima devi fare meglio. Non è una cattiva educazione, tutt’altro, non è sbagliato spingere un bambino a superare quelli che crede che siano i suoi limiti, fargli scoprire di cosa è capace. Non avesse fatto così NonnaG con una Seavessi settenne e terrorizzata dal togliere i braccioli, Seavessi non avrebbe mai imparato quanto ama nuotare.

Non è sbagliato in sé, ma ovviamente esistono tempi e modi, e Seavessi a volte li sbaglia. Senza scusanti, li sbaglia proprio secchi. Principalmente con se stessa, trascinando per tigna impegni e occupazioni che non la interessano più, pretendendo sempre quel niente in più che non riesce a fare. Riuscendo spesso a  sentirsi insoddisfatta e non “brava abbastanza”, quando in realtà è solo sciocca e ostinata. Inevitabilmente, gettando con questo un po’ di quest’ombra sull’Infanta.

ma non stavolta.

L’Infanta in fattoria è andata sul cavallo, ha dormito in tenda, ha arrostito wurstel sul fuoco, ha fatto enormi bolle di sapone.  E’ tornata con le stelle negli occhi.

Seavessi per una volta, non si è intestardita.

Ha pensato che va bene chiamare la mamma per tornare a casa

che va bene fermarsi

che va bene dire basta

che va bene ascoltarsi

che va bene anche non finire

che va bene prendere tutto il buono e portarlo a casa prima che inacidisca per esasperazione

che va bene riprovarci

che va bene avere cinque anni

ed essere tanto più sagge della mamma.

 

12 commenti

Archiviato in estate, fattoria, Infanta