Archivi categoria: Ziabella

Lui e Lei

Lui la saluta, millantando una spavalderia che davvero in quel momento non prova, sorridente e sicuro.

Lei abbassa lo sguardo sotto le ciglia immense, quasi nascondendosi dietro suo padre.

Lui fa l’indifferente, ma non sul serio, di quando in quando lancia sorrisi ammaliatori.

Lei sorride timida, arrossisce e distoglie lo sguardo.

Lui quasi non ci crede, quando Lei si avvicina e gli tende la mano con la grazie riservata di un personaggio di Jane Austen.

Lei si ritrae per riavvicinarsi poco dopo, stavolta con un sorriso più sicuro.

Lui attacca bottone esitante.

Lei ride e fa una battuta.

Lui non capisce ma lo prende come un incoraggiamento.

Lei oramai ha preso il controllo della situazione, come ogni donna ben sa.

Lui sorride felice e si lascia coinvolgere.

Lei lo guarda con gli occhi a cuore.

Lui ricambia, ammaliato.


Lei è alta poco meno di un metro, ha gli occhi grigi e ciglia immense.
Lui….
Ladies and gentlemen, I am soooooooooooo proud to introduce you

Il Moroso (di ZiaBella)
Il Moroso (please welcome the new entry!) ha begli occhi scuri e un sorriso allegro, l’aria gentile e – per quel che se ne sa – ha retto incredibilmente bene l’impatto con la Seavessi Famiglia.
Ieri, complici una domenica montanara senza fretta e senza stress, è scoppiato l’ammmore con l’Infanta.
Benvenuto, Moroso!
PS, ci piaci 😉
PPS il bitest – o almeno l’eco della TN – è andato bene, abbiamo vinto una ridatazione di una settimana in avanti. #2 è un giovine con un alto senso della privacy e del pudore, e s’è ben guardato dal fare capire se trattasi di baldo giovanotto o tenera fanciulla.
Annunci

14 commenti

Archiviato in famiglia, Infanta, Ziabella

Mi ha ammiccato.

Seavessi  ce l’ha fatta: è tornata questa mattina in ufficio, e si aggira fra scrivanie popolate di colleghi che sanno ma non sanno se possono dire che sanno – e la fetente Seavessi ha intenzioni di lasciarli nel loro brodo ancora per un po’.

Ma è bello essere tornati, avere altri adulti con cui scambiare discorsi da adulti tipo se il vestito della Charlene era più bello di quello della Kate – secondo Seavessi no, quello della Kate gli dava un sacco di punti e comunque il vestito più bello si sa che era quello della Pippa.

Seavessi sta cercando di decidere se sbrogliare le mail arretrate di due settimane o aspettare ancora un po’ e lasciare che implodano su se stesse, che è un po’ l’eterno dilemma _la tartufata la mangio o me la spalmo direttamente sul sedere? E’ ininfluente, tanto il risultato più o meno è lo stesso.

La visita di venerdì è andata bene, ed è stata emozionante. Per qualche ragione misteriosa Seavessi si emoziona molto di più questo giro che non il precedente. Forse perché adesso, sapendo più o meno dove si vada a parare, ha più spazio per emozionarsi e meno per la paura di fare qualcosa di sbagliato. 
Comunque #2 ha scalciato e si è arrotato e developpato a beneficio di Ziabella che guardava adorante il monitor sbagliato (non si era accorta che nello studio del gine niueig c’è una specie di megaschermo, quando fa le eco abbassa perfino le luci tipo multisala).

Ziabella _quando si vede se è maschio o femmina?
Gine Niueig _non ancora, fra un paio di settimane.

Più tardi

Ziabella _eh lo vedi che è femmina?
Seavessi _ ma se ha detto che non si sa.
Ziabella _eh ma l’ha detto e mi ha fatto l’occhiolino… ha ammiccato… mi ha fatto lo sguardo di intesa..
Seavessi _e come fa lui a sapere che tu vuoi un’altra femmina?
ZiaBella _lo sa e basta. Mi ha ammiccato.
Gine ammiccatori, su rieduchescional ciannel.

A proposito di cose sbagliate, Seavessi si tormenta da giorni al pensiero di dover parlare stamattina col suo capo.

Il quale capo invece è stato carinissimo, meglio che nei sogni migliori di Seavessi.

Ragion per cui oggi Seavessi si concede un piccolo lusso: vaga sul web e cerca culle, lenzuolini, vsstitini e altre inutilità per neoInfanti.

Per la prima volta da due mesi e mezzo
oggi
Seavessi
si rilassa.
Se avete link di robe inutili e carine per pupi passate eh! Io per ora mi sono innamorata di questo:


20 commenti

Archiviato in #2, gine, lavoro, pensieri, Ziabella

Cronaca di un Natale annunciato

28 Dicembre.

Mancano esattamente 362 giorni al prossimo Natale!!!

No don’t panic. Seavessi SA di essere Christmasholic, adesso va a togliere il countdown.

Pensieri sparsi:

Primo Natale nella casa nuova, che si è comportata egregiamente e ha accolto senza fare una piega l’affettuosa orda dei Seavessi-parenti, fra MaritoNP un po’ frastornato (_ma eran così tanti anche gli altri anni?) e Infanta felice che cercava di convincere tutti a guardare MagoMelligo (La Spada nella Roccia) con lei. Seavessi guardava estasiata tutta la sua famiglia sparsa nella cucina esagerata, unico cosa su cui si sia impuntata col progettista, e pensava _ok, ne è valsa la pena.

Il papà di CuginaPreferita, come ogni Natale, ha raccontato a Seavessi la storia del trisnonno mago-druido, e come ogni anno Seavessi è andata in brodo di giuggiole.

Seavessi, che per due mesi aveva passato al resto della famiglia sottili e impalpabili indizi di cosa desiderasse per Natale (Tuttolibri aperto sul paginone pubblicitario, dito puntato sulle librerie, arguti giri di parole del tipo _oh è finito il latte? A proposito, lo sai MaritoNP che è uscito il libro nuovo di Eco?), ha scartato con gioia Il Cimitero di Praga, è già a pagina 200 e rotti e semplicemente adora Umberto Eco.

Gesù Bambino ha depositato il tanto desiderato Zizzobello a casa di NonnoR e NonnaF, dove Infanta & family hanno passato Santo Stefano. Purtroppo Zizzobello deve aver subito qualche trauma infantile, tale per cui non piange se gli si toglie il ciuccio. 

NonnoR ha passato metà pomeriggio operando il plasticoso paziente con cacciavite, cercafase e cambio di pile, mentre Seavessi e CognatoM gridavano all’accanimento terapeutico.

Grazie al cielo purtroppo l’operazione non è riuscita, e Seavessi è la fortunata nonna-in-pectore di un Zizzobello silenzioso.

Questa mattina, per la prima volta su questi schermi, Ziabella sta prestando opera come Infantasitter.

L’Infanta ha subito capito l’andazzo, e dieci minuti dopo l’arrivo di Ziabella la stava già comandando a bacchetta.

Pochi minuti fa Seavessi ha sentito al telefono le sue due Piccole Donne.

Seavessi _ Ziabella, tutto ok? State bene?

ZiaBella _eeeeeh…. abbiamo guardato quattro vole di file Sclèc….Seavessi senti, dove sono i jeans dell’Infanta?

Infanta _ noooooooooo ghia non li metto i ginz!!!!

Seavessi _eh, prova a metterle quelli rosa…

Ziabella _ mettiamo i jeans rosa Infanta?

Infanta _ BUAAAAAAAAAAAAAAAH NOOOOOOO! Non li metto i ginz losa!!! Io vojio il tè coi biccotti!!!!

Sarà una lunga settimana per Ziabella…

7 commenti

Archiviato in famiglia, Natale, Ziabella