Archivi tag: inizi

Da capo

Ciao,

sono le sei e venti di sabato mattina, ma salvo casini che io possa fare con la programmazione leggerete questo post fra due giorni, lunedì.

Voi leggerete, e io sarò a imparare nomi e cose e procedure e chissà cos’altro perché sarà il mio primo giorno di lavoro.

Il mio ultimo “primo giorno di lavoro” è stato il 29 ottobre del 2002, avevo i capelli corti come adesso, e i tre conviventi di allora erano i NonniG e ZiaBella, e non me ne ricordo quasi niente, salvo che la mia capa mi faceva paurissima e io l’altra neoassunta l’abbiamo passato chiuse in una saletta riunioni (probabilmente per mancanza di sottoscala con ragni o sgabuzzini delle scope) a leggere manuali, perché si era in chiusura di qualcosa e nessuno poteva starci dietro.

Ero io eh, ma me lo ricordo poco.

Sono molto felice e spaventata e felice, un po’ rintronata perché è stata davvero una cosa lampo, colloquio venerdì ore 15.00, le faremo sapere, venga a firmare ore 16.10 firma ore 17.45.

E’ solo una sostituzione maternità, ma per me che ho lavorato in un’azienda sola vuol dire molto, vuol dire vedere se so nuotare nel mare invece che solo nella mia boccia tonda.

Tempo, bambine, casa… ci voglio pensare poi. Farò tutto, tutto a suo tempo.

Oggi sono solo contenta.

E visto che per ovviissime ragioni oggi (il vostro oggi, lunedì) non mi collegherò a niente del tutto, anche se ne avrei molto bisogno perché sarò nervosa e un po’ spaventata e un pat pat aiuterebbe, vi chiedo spudoratamente di lasciarmelo qui, il sorriso o il pat pat o quel che volete, così potrò pensare ecco, ora è un casino ma stasera mi collego e faccio collezione di abbracci.

Ora vado a bere il caffè che nel frattempo è venuto su, ché una zanzara mi ha massacrata e non riuscivo a dormire, e leggo un po’ di qualcosa di bello, e ascolto la mia famiglia che dorme.

Vi voglio bene, anche alle sei di mattina.

43 commenti

Archiviato in lavoro